chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Gazelle: un browser Microsoft che abbandona il concept Internet Explorer?

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Microsoft Gazelle

Da poco si sente parlare di Gazelle. Di cosa si tratta? Partiamo col dire che è un progetto nato nei laboratori di Microsoft, e si tratterebbe di un nuovo concetto di browser che, secondo Microsoft stessa, prenderebbe le distanze dall'attuale Internet Explorer, rifiutandone la logica.

Microsoft punta a realizzare un nuovo browser che sia davvero competitivo con Chrome, Safari, Opera e Firefox. Stavolta, competitività non sarà sinonomo di software preinstallato su Windows: l'azienda di Redmond vuole creare un programma per esplorare il web che sia molto più leggero e reattivo di Internet Explorer il quale, giunto alla versione 8 (in stadio di RC), sembra ulteriormente appesantito rispetto alla versione precedente...

Microsoft è al lavoro anche sul fronte della sicurezza: il futuro browser, dall'intrigante nome, potrebbe rivelarsi interessante anche per quanto riguarda il livello di protezione offerto contro gli attacchi provenienti dalla rete.

La leggerezza di Gazelle sarebbe confermate dalle sole 5000 righe di codice scritte in C che costituiscono il software. Più che un vero e proprio browser, secondo Microsoft Gazelle sarà ispirato ad un sistema operativo. In particolare, si comporterà come un kernel, in modo da controllare al meglio gli accessi indesiderati al sistema operativo, collocato ad un "livello software" più elevato. Secondo quanto riportato su MyTech.it, stando a Microsoft, Gazelle differisce dagli altri browser perché considera ogni componente di un sito Web (ad esempio, iframe e plug-in, storicamente vettori di attacco) come elementi a sé stanti, e reagisce in maniera diversa a ognuno di essi. L’idea è simile a quella di Chrome, che esegue le pagine Web e i suoi elementi in un singolo processo; ma per Microsoft, Gazelle favorisce l’isolamento dal sistema operativo scendendo maggiormente nei dettagli rispetto al browser di Google. La granularità offerta da Chrome, secondo Mifrosoft, non è sufficiente, perché un utente può navigare su più siti Web maligni in un singolo tab, e le pagine Web potrebbero contenere iframe con contenuti provenienti da siti Web non fidati”. Gazelle opera in maniera diversa, ragionando in termini di dominio e separando così contenuti di uguale natura, ad esempio pubblicità, mentre Chrome li inserisce nella stessa istanza del sito.

Microsoft Gazelle

Si tratterebbe quindi di una serie di "gabbie", in ognuna delle quali verrà incapsulato ogni elemento multimediale presente in una pagina web, catalogato per provenienza. Sarà così possibile isolare plug-in e controlli ActiveX maligni.

Poichè è Microsoft stessa ad esprimersi su questo progetto, si tratta quindi di qualcosa di concreto e in fase di realizzazione. D'altro canto, la possibilità di rimuovere Internet Explorer 8 da Windows Seven è già una prima apertura da parte di Microsoft a riguardo...

Microsoft Gazelle
Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: