chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!




Visits counters

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi919
mod_vvisit_counterIeri1930
mod_vvisit_counterQuesta settimana2849
mod_vvisit_counterScorsa settimana17183
mod_vvisit_counterQuesto mese50174
mod_vvisit_counterScorso mese89882
mod_vvisit_counterGlobali5808805

Siti Amici

Meglio prevenire che... formattare: il backup dei dati

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Backup

Il lavoro con il PC comporta un rischio non indifferente: la perdita dei nostri dati personali, ai quali teniamo in particolar modo. Che sia colpa di un virus o, accidentalmente, colpa nostra, è una situazione sgradevole. Vediamo di seguito, nel dettaglio, come poterla prevenire.

Ogni giorno ci troviamo a dover combattere contro virus, spam, programmi nocivi che potrebbero minare la stabilità del PC. In più, interventi errati da parte di un utente poco esperto, come anche da parte di uno smanettone del registro di sistema, possono compromettere il nostro PC. Per questo un backup è sempre consigliabile. In realtà esistono diversi "livelli" di backup: in parole povere, possiamo decidere se salvare una copia di parte del sistema operativo oppure dell'intero contenuto del nostro hard disk.

Il backup è un'arte: pianificazione e buona volontà sono due ingredienti essenziali per tenere il nostro computer lontano da spiacevoli inconvenienti. Analizziamo, di seguito, i principali metodi che ci consentono di proteggere il nostro pc, realizzando copie di sicurezza o comunque operando particolari tecniche che ci consentono eventualmente di rianimare il PC senza dover ricorrere ad una cruenta formattazione.

backup CD
Dove salvare le nostre copie di sicurezza

E' certamente preferibile salvare una copia dei nostri dati su un supporto rimovibile: l'hard disk interno al PC è continuamente soggetto a sollecitazioni durante il suo utilizzo che, sebbene in teoria non ne alterino la durata e l'integrità... si tratta pur sempre di un dispositivo maggiormente utilizzato e quindi notevolmente più soggetto a eventuali rotture.

In quest'ottica, è consigliabile utilizzare supporti come pendrive, CD, DVD o hard disk esterni, valutando oppurtunamente quale tra questi supporti utilizzare in funzione dello spazio che andremo ad occupare con le nostre copie di sicurezza. In fondo, ad oggi un capiente hard disk esterno da 3,5 pollici costa anche 50€, una spesa non elevatissima per assicurarci non solo uno strumento per il backup ma anche ulteriori gigabyte a disposizione per altri scopi. Come si usa dire, infatti, i gigabyte non sono mai troppi...

Salvare i nostri file personali...

Solitamente gli utenti Windows conservano i propri file in Documenti e nelle sue sottocartelle, o ancora direttamente sul desktop. Sarebbe opportuno creare copie di backup non solo del sistema operativo, ma anche e soprattutto dei propri file. A tal proposito, vi invito ad approfondire le funzionalità sullo strumento di Sincronia file... Inoltre, a partire da XP, vi è un tool di backup che consente agilmente di selezionare le varie directory dalle quali esportare i nostri file importanti, siano essi documenti, video, musica, immagini o altro ancora.

...senza dimenticare le e-mail!

Non dimentichiamo di salvare una copia di backup dei messaggi e contatti di posta elettronica! Windows Mail, ad esempio, consente di realizzare i due rispettivi backup mediante le opzioni File → Esporta → Contatti Windows / Messaggi. Il processo è completamente automatizzato e richiede di specificare solamente il percorso di memorizzazione dei backup e il loro formato (consigliati Microsoft Windows Mail per i messaggi e VCARDS per i contatti di posta elettronica, per poter agilmente aprire e leggere i messaggi e i file dei contatti anche dalla posizione di backup).

Per l'importazione scegliamo invece File → Importa. Così come l'esportazione, l'importazione potrebbe

Backup del registro di sistema

Se siamo soliti apportare modifiche al registro di sistema di Windows, è opportuno esportarne una copia e conservarla al sicuro. Possiamo fare tutto ciò in pochi semplici passi. Una volta aperto l'editor del registro di sistema (da Start → Esegui → regedit → OK) scegliamo File → Esporta. A questo punto è necessario assegnare un nome al file, scegliere la posizione di esportazione e verificare che l'estensione sia *.reg (già selezionata di default). La procedura richiederà diversi secondi, a seconda della corposità del registro di sistema. Il file potrebbe occupare da qualche decina a qualche centinaio di MB, a seconda del sistema operativo in uso e del numero di applicazioni installate.

In caso di problemi, il backup è facilmente importabile, sempre dall'editor del registro di sistema, da File → Importa. Anche l'importazione potrebbe richiedere qualche secondo o, a volte, qualche minuto.

I punti di ripristino

Un modo più elegante per preservare il registro di sistema e i nostri dati personali è quello di ricorrere al Ripristino Configurazione di Sistema, tool introdotto a partire da XP e presente anche in Vista e in Seven. Il programma, raggiungibile dal pannello di controllo o dal menu Start (la sua collocazione varia a seconda del sistema operativo), consente di salvare delle istantanee del sistema che racchiudono i settings del registro di sistema ed altre informazioni da essere eventualmente ripristinate con pochi click (e qualche riavvio del sistema) n caso di problemi.

Normalmente l'utility salva un punto di ripristino ogni qualvolta installiamo o rimuoviamo un software o, in generale, ogni determinato intervallo di tempo. I punti di ripristino occupano parecchio spazio su disco, soprattutto se non specifichiamo una dimensione massima dello spazio occupato (tramite le proprietà di sistema). I punti di ripristino meno recenti (o meglio, tutti ad eccezione di quello più recente) possono essere facilmente eliminati da Pulitura Disco.

Spesso ripristinare un punto di ripristino può servire a debellare qualche virus che non si accanisce troppo sul sistema...

La soluzione completa: le immagini di backup

Ci sarà certamente capitato di aver a che fare con immagini ISO di CD o DVD: si tratta di file da ri-masterizzare su un supporto vergine per riavere a disposizione tutti i file presenti sul CD che abbiamo precedentemente copiato nel file ISO in questione.

Un metodo simile consente di clonare letteralmente il contenuto di un hard disk o, meglio, di una o più sue partizioni. Parliamo, in particolare, di immagini di backup, grossi file che contengono tutto (davvero tutto) il contenuto di una partizione.

Su XP possiamo solamente affidarci a soluzioni software aggiuntive, tra cui i validi Norton Ghost e Acronis True Image. Non sono freeware ma svolgono egregiamente il proprio lavoro. Con Vista (ma solo su alcune versioni, tra cui ad esempio la Ultimate) è possibile sfruttare lo strumento Windows PC Complete Backup, che svolge una funzione analoga.

Norton Ghost

Le immagini di backup possono essere salvate su qualunque supporto, ma è consigliabile un hard disk esterno dato che si tratta pur sempre di copie di intere partizioni del disco fisso (anche se lo spazio libero non viene chiaramente incluso nella copia).

All'atto del ripristino sarà richiesto di inserire il CD del software di backup (o di Vista, nel caso di backup fatti con Vista), quindi specificare la posizione del backup dopo aver collegato al PC il dispositivo di memorizzazione su cui è salvato. Al successivo riavvio, troveremo il PC esattamente allo stato in cui si presentava al momento della realizzazione del backup appena ripristinato. Una sorta di macchina del tempo a 360 gradi a tutti gli effetti, quindi. Una valida soluzione contro i virus ed un'ottima alternativa alla formattazione, che invece implica il dover reinstallare tutti i software, oltre al sistema operativo.

Questi metodi principali di backup possono sicuramente trovare maggiori approfondimenti. Nel caso in cui necessitiate di assistenza specifica per i vostri backup, potete ovviamente utilizzare il forum di InformaticaEasy ;)
Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: