chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Socl: il social network di casa Microsoft svelato da alcune immagini

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Microsoft Socl

Dopo Google, anche Microsoft a quanto pare sta provando a fare le cose in grande per proporre un'alternativa all'incontrastabile Facebook. La piattaforma di social networking di casa Redmond, ancora in fase di beta interna e segretissima, è già trapelata attraverso alcuni screenshot.

La centralità del social networking come risorsa più sfruttata, completa e versatile del Web 2.0, rivolta all'intensificazione dei rapporti sociali attraverso la rete internet, è ormai indiscussa. Facebook è il servizio globale al momento più popolare, escludendo per un attimo gli eccessi di popolarità (invece prettamente locali) del cinese RenRen.

Tempi maturi hanno permesso a Google di lanciare la propria soluzione di networking sociale: Google Plus. Sul quale nessuno ha potuto scagliare critiche pesanti relativamente a presunti "copycat" da Facebook. Al contrario di quest'ultimo, G+ si basa su un diverso modo di delineare la privacy individuale, permette di utilizzare più intensivamente il servizio di following delle persone (da questo punto di vista prende più spunto da Twitter) ed è forse definibile come aggregatore di microblogging individuale a cui aggiunge fattezze più social.

La socialità sul web è in generale un aspetto che chi costruisce sistemi operativi mobile prende sempre più in considerazione: oltre a Google Android, Windows Phone 7.5 ed Apple iOS, che hanno integrato diversi collegamenti diretti al social networking, anche i singoli produttori di smartphone e tablet ormai aggiungono quasi sempre un layer software che offre contenuti aggiuntivi multimediali e testuali sincronizzati da Facebook e Twitter (è il caso di Sony Ericsson con la funzionalità Facebook Inside Xperia ma anche di Motorola).

Anche Microsoft non è rimasta a guardare nel frattempo, e pare abbia dato il via ad una fase interna di testing di una primordiale idea di sito web per il social networking: si chiama Socl. In realtà non è stato ancora fatto alcun annuncio ufficiale in merito; neppure nella sezione Social Computing della divisione Web di Microsoft Research appare nulla a riguardo tra i progetti in fase di sviluppo.

Eppure, diversi screenshot trapelati da poco sulla rete mettono in luce un'interfaccia web, realizzata da Microsoft, che si basa chiaramente su un'idea di social network. Palesemente scopiazzata da Facebook -perlomeno nella grafica- è al momento molto scarna ed offre soltanto servizi essenziali.

Il progetto è in realtà molto più radicato di quanto si possa pensare. Fino a qualche tempo fa era (s)conosciuto con il nome in codice Tulalip. Ora a quanto pare ha assunto un nome definitivo, Socl appunto, ed è in fase di sperimentazione tra una ristretta cerchia di utenti.

Analizzando le prime schermate diffuse sul web è possibile notare un layout simile ad un mix tra Facebook e Google Plus. Onnipresente il layout a tre colonne con menu principale di navigazione sulla sinistra, feed di notizie aggiornata nel centro e tool accessori sulla destra.

In particolare, da segnalare l'opzione "Start a party" per guardare dei video insieme ai propri amici (ma a distanza). In molti speculano sulla possibile integrazione su Bing, il search engine del web by Microsoft, che dovrebbe trasformare Socl in un qualcosa basato anche su ricerche mirate relativamente essenzialmente alle attività in corso svolte dai nostri amici.

Le foto, pubblicate dal sito web TheVerge.com, sono riportate di seguito:

Microsoft Socl

Microsoft Socl

Microsoft Socl

Microsoft Socl

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: