chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Iris, l'antagonista di Siri che approda su smartphone Android

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Iris Android

Anche Android ha il suo "Siri": un progetto nato per caso, un codice scritto in otto ore tra amici ed ecco nascere la versione preliminare di Iris (ovvero Siri letto al contrario) che prova ad emulare l'eccezionale sistema di riconoscimento vocale di iPhone 4S. Ma è ancora tanta la strada da fare...

In fondo la popolarità di Apple non è dovuta alle invenzioni nate dal nulla, quanto al fatto di saper sviluppare, ampliare, migliorare ed ottimizzare funzionalità già esistenti ma portandole ad un livello superiore di esperienza di utilizzo, potenzialità e funzionalità offerte.

E' questo che crea un'atmosfera di irresistibile attesa quando Apple preannuncia nuove creazioni: tutti si chiedono <<chissà quali saranno le sue fattezze>>, <<chissà come Apple riuscità a reinterpretare questa idea>>.

Ultima testimonianza di questa "strategia creativa" è l'acquisizione di una importante Azienda che offre una avanzata tecnologia nell'ambito del riconoscimento e della sintesi vocale e l'approdo di Siri su iPhone 4. Non si tratta infatti di un semplice software di riconoscimento vocale, bensì di una feature che dona all'iTelefonino delle fattezze robotiche, quasi umane per certi aspetti, rendendo possibile una conversazione uomo - smartphone a livelli mai visti prima.

Cos'è Siri? Al momento un servizio beta localizzato in pochissime lingue, è un assistente vocale intelligente che aiuta l'utente rispondendo alle domande poste e sulla base di un fine algoritmo di riconoscimento vocale. Siri comprende il contesto, permettendo all'utilizzatore di parlare al melafonino in maniera naturale mentre si chiedono informazioni. Se chiediamo: <<Avrò bisogno di un ombrello questo fine settimana?>>, il sistema capirà che vogliamo accedere alle previsioni meteo. Altre domande-tipo sono ad esempio <<Ricordami di chiamare mia madre quando torno a casa>> (e per magia apparirà a schermo il contatto telefonico della mamma nella rubrica telefonica quando il ricevitore GPS avrà intercettato la nostra posizioni nei pressi della nostra abitazione) oppure <<Com'è il traffico qui vicino?>> (il termine "vicino" farà attivare ancora una volta il sistema di localizzazione GPS). Siri può ovviamente aiutare nell'effettuare chiamate, mandare messaggi e rispondere alle email, programmare appuntamenti, scrivere note, cercare sul web, trovare indirizzi e perfino eseguire calcoli complessi semplicemente... chiedendo. E non solo: può essere utilizzato anche come "passatempo" ponendogli domande buffe, divertenti e ricevendo in cambio risposte sempre estremamente precise, coerenti e simili a quelle restituite da un essere umano durante una normale chiacchierata. Si spazientisce se lo stuzzicate troppo, fa battute e sa riconoscere i suoi limiti da essere digitale.

La rivoluzione di Siri ha fatto davvero parlare tanto di sè, trasformando i siti web di social networking in fiumi in piena con una miriade di post, videotest di Siri e link ad articoli descrittivi di questa nuova incredibile funzione che Apple ha voluto creare e blindare per iPhone 4S ma che sarà presto disponibile anche sui dispositivi iOS5-ready pre-4S grazie alla solita community di sviluppatori/hacker.

 

Android non ha dovuto attendere poi così tanto per ricevere un alleato simile all'assistente personale intelligente in grado di capire la nostra voce: alcuni sviluppatori del sito web Dexetra.com hanno infatti da poco iniziato a sviluppare un'applicazioni come Siri per telefoni Android. Il codice dell'applicazione è stato scritto in sole otto ore davanti al computer e il suo nome è Iris. Il comando del progetto è affidato a Narayan Babu, che ha creato Iris per Android come alternativa di Siri. E' proprio dalla tastiera di questo programmatore che perviene l'intervento sul blog del sito web esplicativo riguardo questo progetto.

Iris Android

Tutto ha avuto inizio in un ozioso venerdì con metà team assente, quando l'afflusso di tweet e post sul "magnifico Siri" stava volando ovunque. Ad un tratto, Narayan ebbe l'impulso di creare qualcosa di simile per Android. Grazie al lavoro su progetti di NLP e Machine learning per più di un anno, ha avuto la pazza convinzione di potercela fare. In qualche modo ha scritto il codice per un piccolo motore software che può rispondere alle domande poste, prendendo le risposte e fornendo risultati dal web. Appena questi "crazy developers" hanno iniziato a notare dei risultati concreti, è stata istituita una gara di velocità tra i programmatori del team nella stesura del codice. Quasi all'istante è stato aggiunta la funzionalità di input vocale, il Text-to-speech, e parecchio "umore euristico" in Iris. Nonostante il progetto fosse portato avanti solo per puro divertimento, i risultati ottenuti erano decisamente validi. Altrettanto rapidamente, è stato creato un layout ed una interfaccia grafica, ottenendo come risultato un'applicazione davvero valida frutto di sole otto ore di lavoro.

Iris è al momento in fase tutt'altro che finale e funziona soltanto in inglese - dovrete impostare il vostro Android in tale lingua per far sì che il riconoscimento avvenga correttamente e riesce a garantire già risultati più che apprezzabili.

In questo video realizzato dalla community di XDA Developers (piccola cuiosità - su YouTube hanno già ribattezzato SassiBob in SassiBoobs) potete avere un assaggio di cosa Iris sia già in grado di fare: chiaramente non siamo assolutamente ai livelli di Siri ma questo progetto, per ora in fase Alpha, merita e promette bene.

Iris è disponibile al download gratuitamente su Android Market; è raggiungibile dunque sia da qualunque smartphone Android che tramite computer dal seguente LINK. La descrizione fornita dagli sviluppatori sul Market di Android è molto originale:

<<Iris permette al tuo telefono di esprimersi su argomenti disparati, da Einstein a Mozart. Si, Iris è Siri al contrario. Ispirato dalla caratteristica di iPhone Siri, Iris interagisce con te tramite la voce. Sono ormai passati i tempi in cui è necessario googlare per un'informazione. Basta chiedere ad Iris, che accetterà di conversare riguardo qualunque argomento. Spaziando tra filosofia, cultura, storia, scienza o conversazioni generiche>>

E' necessario installare dal Market le librerie TTS e Voice Search (a volte già preinstallate) sul proprio terminale per poter usare Iris. Al momento il software è in grado di capire quando gli chiediamo di chiamare qualcuno, mandare un SMS ad una persona, cercare qualcosa sul web o avere informazioni su un nostro contatto. L'interfaccia grafica è ispirata a quella di Google Android Ice Cream Sandwich.

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: