chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!




Visits counters

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1512
mod_vvisit_counterIeri3428
mod_vvisit_counterQuesta settimana8323
mod_vvisit_counterScorsa settimana19091
mod_vvisit_counterQuesto mese70367
mod_vvisit_counterScorso mese69504
mod_vvisit_counterGlobali5578938

Siti Amici

RIM tenta il rilancio e presenta la nuova piattaforma BlackBerry 10

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

RIM_Research_In_Motion_BlackBerry_10

RIM scommette il suo futuro su una piattaforma software completamente ridisegnata: BlackBerry 10 finalmente convola a nozze con una interfaccia grafica basata su schede e del tutto touch, include supporto alle app in HTML5 e punta tantissimo sugli sviluppatori.

Sono necessari passi da gigante per il colosso americano RIM (Research In Motion): cambi di rotta verso nuove metodologie di innovazione ingegneristica per riprendersi dalle batoste degli ultimi mesi che l'hanno vista arretrare pericolosamente a vantaggio di Google ed Apple.

Arriva infatti, finalmente, la presentazione ufficiale della nuova piattaforma BlackBerry 10 con cui l'Azienda spera di risollevarsi. L'idea è un sistema operativo drasticamente rivisitato e rinnovato, l'abbandono definitivo della tastiera fisica e lo sviluppo ad applicazioni scritte nativamente in HTML 5.

La presentazione del nuov OS, insieme al relativo toolkit per gli sviluppatori, è avvenuta in occasione della conferenza BlackBerry World 2012 di Orlando, in Florida.

RIM gioca d'anticipo, rilasciando già una versione beta dell'ambiente di sviluppo per BlackBerry 10 e come download gratuito. La novità più interessante riguarda la possibilità, grazie al framework Cascades, di scrivere direttamente codice nativo (C/C++) oppure di sviluppare in HTML5: questa seconda possibilità è sicuramente rivoluzionaria, in quanto richiama la possibilità di appoggiarsi anche alle più comuni tecnologie di programmazione del web, tra cui CSS e JavaScript. Queste applicazioni saranno compatibili sia con la linea di smartphone equipaggiati con il nuovo BlackBerry 10 OS sia con i tablet PlayBook.

RIM_Research_In_Motion_BlackBerry_10

Durante la dimostrazione pubblica del nuovo sistema operativo, RIM ha mostrato un'unità già operativa - una sorta di smartphone "Dev Alpha". I primi dispositivi BlackBerry 10 dovrebbero invece raggiungere il mercato nell'ultima parte del 2012.

RIM lancia nuovamente la sfida a Google, Apple e Microsoft con un sistema operativo che vuole mostrarsi come punto di discontinuità rispetto alle tradizionali linee di sviluppo software dell'Azienda.

Oltre alla compatibilità con HTML 5, la nuova creatura di Research In Motion sposa finalmente l'idea "full touch": basta tastiera fisica, rimpiazzata infatti con una keyboard virtuale a schermo dotata di un particolare algoritmo di scrittura intelligente in grado di predire i termini più probabili che seguono le parole scritte fino a quel momento e costituenti una frase.

RIM_Research_In_Motion_BlackBerry_10

Una migrazione ad un'idea completamente touch, si sa, implica ridisegnare totalmente la veste grafica delle applicazioni. Tutte le icone e gli elementi a schermo sono stati quindi ridimensionati e sagomati per essere facilmente sfiorabili al tocco. Ne risulta una grafica molto piacevole, un'esperienza d'uso che a pelle sembra molto buona e finalmente allineata con la concorrenza. Anche il font usato è molto gradevole, e ricalca moltissimo quello di cui Google ha dotato il suo Android 4.0 Ice Cream Sandwich dopo una meticolosa ricerca su quale fosse il font che potesse realmente fare differenza.

RIM_Research_In_Motion_BlackBerry_10

La veste grafica è basata su "schede sovrapposte", in pieno stile Windows Phone. Un concetto in realtà usato anche nello sviluppo di applicazioni per iOS, come ad esempio l'app di Facebook o quella del sistema di chat cinese QQ.

Da segnalare, inoltre, l'inizio del supporto al concetto di multitasking: gli utilizzatori dei prossimi smartphone BlackBerry saranno in grado di switchare facilmente tra diverse applicazioni aperte contemporaneamente e residenti in memoria centrale.

Le possibilità e le potenzialità della rinnovata piattaforma di RIM sono notevolissime ma, si sa, i developers sono coloro i quali fanno realmente la differenza nell'evoluzione e nel mantenimento a lungo termine della vita di un'idea software.Oltre a incentivare gli sviluppatori, infatti, RIM ha stretto partnership con svariate università cinesi per spingere gli studenti dagli occhi a mandorla a contribuire allo sviluppo di nuove apps per il nuovo sistema operativo BlackBerry.

Concludo riportandoun video ufficiale di "sneak peek" di cosa sarà BlackBerry 10, mostrato durante il keynote BlackBerry World 2012:

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: