chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Arctic Cooling è anche Sound: cuffie in-ear E361 BM e speaker S111

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Indice
Arctic Cooling è anche Sound: cuffie in-ear E361 BM e speaker S111
1) Introduzione
2) Arctic Cooling Sound E361-BM: CONFEZIONE, ACCESSORI
3) Arctic Cooling Sound E361-BM: CARATTERISTICHE TECNICHE
4) Arctic Cooling Sound E361-BM: GLI AURICOLARI DA VICINO
5) Arctic Cooling Sound E361-BM: IMPRESSIONI D'UTILIZZO E CONSIDERAZIONI FINALI
6) Arctic Cooling Sound S111 - CONFEZIONE, ACCESSORI
7) Arctic Cooling Sound S111 - CARATTERISTICHE TECNICHE
8) Arctic Cooling Sound S111 - LE CASSE DA VICINO
9) Arctic Cooling Sound S111 - IMPRESSIONI D'UTILIZZO E CONSIDERAZIONI FINALI
Tutte le pagine

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM_S111

Analizziamo, in questa recensione, le proposte audio di punta di Arctic Cooling. La storica azienda produttrice di dissipatori ad aria ha deciso, da un po' di tempo, di aprire un brand "Sound" inserendo diverse nuove proposte in catalogo. Ecco i migliori auricolari AC in-ear e speaker 2.0.


Forse chi non visita il sito Arctic Cooling da tempo si porrà qualche domanda in merito a questa recensione: cosa centrerà mai uno dei principali produttori di dissipatori ad aria al mondo con hardware audio?

Tranquilli, nessun errore. Da un po' di tempo a questa parte Arctic ha deciso di ampliare la propria offerta di prodotti, considerando per un attimo l'idea di andare oltre la tradizionale produzione. Non più soltanto dissipatori ad aria, dunque. La nuova direzione è completamente nuova: affiancare all'attuale gamma di prodotti air-cooling dei device completamente differenti: nasce così il brand Arctic Cooling Sound.

Si, perchè è proprio col suono Arctic Cooling ha deciso di aver a che fare. Al momento l'Azienda offre periferiche di output del suono; parliamo di auricolari, cuffie e casse.

Incuriosito da questa neonata proposta, ho deciso di richiedere all'Azienda due sample significativi da sottoporre ad una rapida analisi che vi propongo in questa recensione.

Questa review è, come (poche) altre, un articolo del tipo "recensisco due, leggi uno". Trattandosi infatti di due prodotti abbastanza correlati tra loro ho ritenuto opportuno procedere in questo modo.

Importante premessa prima di iniziare: non partite con aspettative o pregiudizi particolari da questi prodotti. E' vero che Arctic Cooling potrebbe forse essere considerata un'Azienda ancora acerba nel settore "Sound", ma come vedremo di seguito i prodotti che ho scelto e testato per questo articolo riserveranno alcune sorprese. Mi riferisco sia a costi di acquisto che a prestazioni offerte. Il tutto andrebbe visto con calma e ponderazione alla luce di oculati ragionamenti e considerazioni relativi a diversi fattori e caratteristiche tecniche dei due dispositivi.

Togliamo il velo di mistero: i due device di cui vi parlo sono la proposta Arctic Cooling di fascia alta per quanto riguarda le cuffie in-ear, nonchè le (al momento uniche) casse audio 2.0. Rispettivamente, parliamo di Arctic Cooling Sound E361-BM ed Arctic Cooling Sound S111.


Confezione in stile Arctic per questi auricolari in-ear. Frontale trasparente, retro con cartone illustrante le principali caratteristiche del prodotto.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Osservando la confezione possiamo già dedurne l'interessante contenuto; c'è qualcosa in più del semplice accessorio principale, lasciandoci intuire che la dotazione di bundle è ricca al punto che questo prodotto è stato concepito con raffinatezza e dovizia di particolari.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Arctic afferma che il prodotto è "compatibile con PC, iPhone ed altri dispositivi mobile". Una "S" stilizzata richiama il brand Arctic Sound, mentre la scritta "Con microfono" si riferisce alla variante del prodotto che ho scelto per questo articolo. In mostra anche il connettore, apparentemente un semplice jack da 3.5 mm che tuttavia potrebbe darci qualche piccolo problema (più avanti ulteriori dettagli).

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Cosa scoviamo nella confezione? Innanzitutto le cuffie in-ear con microfono incorporato. Non manca uno sdoppiatore dei segnali audio/microfono, un manuale d'utilizzo (decisamente utile in quanto chiarisce l'ultimo accessorio appena menzionato), una pratica ed elegante custodia protettiva per il trasporto ed una bustina contenente un logo adesivo AC, clip per fissare il cavetto delle cuffie alla nostra t-shirt nonchè altre due coppie di gommini da usare in sostituzione a quelli di default preinstallati.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Il cofanetto in cui racchiudere gli auricolari è in tessuto rigido; si apre a conchiglia agendo sulla cerniera perimetrale e riporta il logo di Arctic Cooling su un "bottone" metallico:

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Aprendolo, è possibile proteggere durante il trasporto gli auricolari, riponendo le due estremità (cuffie in-ear) in un cilindro di protezione più interno ed avvolgendo il cavo attorno ad esso. La seguente foto è sicuramente più esplicativa:

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Ben più delicata la faccenda dello sdoppiatore. Partiamo da alcuni presupposti per spiegare la situazione. Questo "separacavi" va collegato ad una estremità al connettore jack degli auricolari, l'altra invece offre due nuovi connettori: il più a sinistra nella foto seguente trasporta il segnale del microfono (in input) mentre il secondo racchiude il segnale audio (dunque, in output). Tra qualche paragrafo capirete perchè potrebbe servire in alcune occasioni specifiche.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Arctic assicura che il jack nativo da 3.5mm, che vedete immortalato qui di seguito, assicura piena compatibilità nel trasferimento dei due segnali. La presa è chiamata TRRS; è appunto da 3,5mm ed è in grado di trasferire sia i segnali del microfono sia quelli degli auricolari. Arctic Cooling in ogni caso sottolinea a caratteri cubitali: "se il dispositivo che si possiede non supporta l'uso di una presa TRRS, gli auricolari funzioneranno normalmente, ma il microfono sarà disattivato".

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Personalmente, ho riscontrato comportamenti discordanti nell'utilizzo con uno smartphone Sony Ericsson. Connettendo al telefono cellulare direttamente questa presa, senza nessun adattatore, e tentando di usare solo le cuffie (il microfono non era riconosciuto), il segnale audio restituito era visibilmente disturbato: percepibile solo una distorta ed altamente ovattata melodia di fondo senza voce del cantante. Il problema è scomparso usando l'adattatore ed effettuando il plug-in del connettore verde (quello audio, appunto).

Connettendo invece gli auricolari con il jack nativo TRRS ad un auricolare bluetooth con presa jack da 3.5mm il problema è scomparso. Le cuffie funzionavano alla perfezione senza necessità di adattatore. Nel caso della connessione al telefono cellulare, invece, evidentemente quest'ultimo non è riuscito a sfruttare solo la sezione "audio out" oppure le cuffie Arctic Cooling non sono riuscite ad adattarsi abilitando soltanto quest'ultima funzionalità e spegnendo quella del segnale microfono.

 

Nella confezione troviamo globalmente tre coppie di calotte in silicone. Di default sono preinstallate sugli auricolari quelle di dimensioni medie ma, a seconda del comfort percepito, possiamo sostituirle con la misura piccola oppure grande. E' di grande importanza l'aderenza omogenea delle cuffie al condotto uditivo al fine di isolare al massimo da rumori esterni e garantire al contempo le reali prestazioni acustiche promesse da queste in-ear: se le calotte sono troppo piccole, il suono si disperde e, in questo caso, i bassi e il sonoro non vengono trasmessi nella loro interezza.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM


Sul proprio sito, nella sezione Sound, Arctic Cooling per ciascun prodotto stila una graduatoria di qualità attribuendo ad ogni dispositivo un certo punteggio variabile (fino ad un massimo di 10 "pallini"). Questo prodotto è al momento quello dallo score più elevato, ovvero il top che l'Azienda ad oggi offre. Quasi il massimo per bassi, isolamento dai rumori esterni, nitidezza e comfort d'utilizzo. Punteggio pieno per gli alti.

Le cuffie offrono un eccellente range di risposta in frequenza: si va dai 18 Hz ad un massimo di 26 kHz. L'impedenza è pari a 32 Ohm, mentre la sensibilità è di 105 dB/mW (decibel su milliwatt). La potenza in output è di 15 milliWatt.

Il cavo incluso è lungo 1,3 metri ed include il jack da 3.5 millimetri; globalmente le cuffie pesano 5 grammi. La parte più sostanziosa del peso è rappresentata proprio dalle cuffie, essendo realizzate in robusto ed elegante metallo, probabilmente alluminio.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Va precisato che l'adattatore (o meglio, lo sdoppiatore) è pensato per uso con PC. In realtà, come ho esposto poc'anzi, è utile anche in abbinamento a quelle situazioni in cui l'accoppiamento con uno smartphone o altro dispositivo MP3 player dedicato non funzioni (audio profondamente distorto). Per questi scenari d'impiego, tuttavia, Arctic consiglia di acquistare un accessorio/adattatore dedicato dal suo shop online al costo di qualche dollaro.

Nella confezione, ripetiamo, troviamo l'auricolare (nel caso specifico l'E361-BM: variante black, microfono incluso), 3 set di cuffie in silicone (standard, medium e large), una custodia per il trasporto ed il "famoso" sdoppiatore.


Passiamo a qualche scatto ravvicinato degli auricolari in sè. Offrono un cavo sufficientemente lungo, compatto e facilmente conformabile agli avvolgimenti.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Potete chiaramente vederlo dalla foto seguente: le cuffie sono della tipologia in-ear. Ciò significa, in termini un po' più brutali, che le cuffie entrano maggiormente nell'orecchio. La parte sporgente è quella metallica.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Il modello qui recensito è la variante "BM". "B" sta per black (la colorazione terminale delle cuffie è nera), mentre "M" è il microfono. Questo scatto mostra in primo piano proprio il microfono: è una placchetta applicata poco dopo l'auricolare sinistro, sul medesimo cavo, ed offre una parte frontale (quella opposta al foro del microfono) con pulsante: serve a rispondere alle chiamate. Arctic assicura che le cuffie supportano questa funzionalità sia con chiamate "classiche" che con quelle online in VOIP.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Un miglior primo piano della cuffia destra (la sinistra è praticamente speculare e identica) ne mostra nel dettaglio le parti esterne: terminale in gomma, corpo centrale cromato e chiusura esterna nera. Queste ultime due componenti sono entrambe metalliche e di eccellente fattura. Il blocco nero, quello più a sinistra, racchiude un foro lavorato nel corpo stesso del metallo, intagliato e non riverniciato in nero (o in bianco per la variante white). Il tutto è decisamente elegante, non c'è che dire.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM


Arctic Cooling ha effettuato un ottimo lavoro con questi auricolari in-ear. Unica pecca, tuttavia molto lieve, la complessità della connessione al nostro dispositivo di riproduzione audio. Si tratta inoltre di un problema che potrebbe capitarvi soltanto in rare occasioni e al quale è possibile ovviare semplicemente con l'adattatore fornito nella confezione; una piccola prolunga da dieci centimetri di lunghezza e tutto passa.

La scelta della feature "in-ear" permette al prodotto di conformarsi al meglio al padiglione auricolare garantendo un miglior isolamento acustico insieme ad un comfort di utilizzo che si è rivelato essere davvero elevato. Se con alcune in-ear più economiche dopo alcune ore di ascolto musicale può capitare di avvertire qualche "dolorino di postura" alle nostre orecchie, con queste cuffie firmate AC problemi, personalmente, non ce ne sono stati. Ad esaltare ulteriormente l'aspetto ergonomico del prodotto, la possibilità di cambiare i gommini inclusi con altri due di differenti dimensioni (calibro), in modo da installare quelli più comodi per le proprie orecchie.

L'isolamento dall'ambiente esterno avviene non tanto semplicemente indossando le cuffie: ce ne accorgiamo realmente soltanto quando viene avviata la riproduzione musicale. Per me questo aspetto è un lato positivo: durante l'ascolto dei brani otterremo un isolamento eccellente persino in condizioni di rumorosità sostenuta, mentre quando vorremo parlare con una persona nelle nostre vicinanze sarà sufficiente mettere in pausa la riproduzione audio senza necessità di rimuovere le cuffie per ascoltarla chiaramente.

Arctic_Cooling_Sound_E361_BM

Indiscussa la qualità e la fattura del prodotto; l'assemblaggio è preciso fino ai minimi dettagli, le parti metalliche costituenti il corpo delle cuffie si integrano perfettamente con il resto (in plastica) e conferendo al contempo una migliore robustezza complessiva. Se ciò non bastasse, la comoda e sicura custodia da viaggio vi metterà al sicuro da pericolose cadute delle cuffie.

Rimanendo sul tema della qualità, analizziamo infine quella uditiva. E' sicuramente l'aspetto più importante di un prodotto come questo (nonchè delle casse 2.0 di cui vi parlerò a partire dalla prossima pagina di questo articolo). Anche in questo caso siamo ad ottimi livelli. Sebbene sia difficile riuscire a trovare una cuffia audio capace di assicurare sia bassi che alti realmente dignitosi di essere chiamati tali, forse queste cuffie in-ear rappresentano una valida eccezione. I bassi sono tremendamente poderosi, mentre gli alti incredibilmente cristallini. A tal punto che, mixando questi pregi, è possibile scoprire nuove tonalità nei nostri MP3 che cuffie di qualità inferiore non permettono normalmente di apprezzare. E' decisamente un must optare per brani MP3 con un bitrate decisamente elevato, possibilmente superiore ai 192kHz, per poter saggiare fino in fondo il reale potenziale di riproduzione musicale garantito da questo prodotto.

Sono necessari 41,45 € IVA inclusa per acquistare questo specifico modello (E361-BM) di cuffie in-ear by Arctic Cooling. L'intera serie Arctic Cooling E361 è disponibile anche in versioni senza microfono con prezzi a partire da 34,95 €.

L'award che attribuisco a questo prodotto rasenta la perfezione; soltanto mezza stelletta in meno a causa del problemino inerente il connettore jack da 3.5mm. Per il resto, assolutamente nulla di negativo da segnalare. Arctic Cooling va decisamente lodata per questo prodotto, che si spera rappresenti, insieme alle altre attuali soluzioni audio proposte recentemente dall'Azienda, solo l'inizio di una serie altamente specializzata e qualitativamente interessante.

award

 

Non chiudete la pagina; la recensione continua! Ora è il turno del secondo accessorio audio firmato Arctic Cooling che vi propongo in questa analisi: gli speaker 2.0. "Voltate pagina" e ne saprete di più.


Passiamo adesso ad analizzare la seconda soluzione di "output audio" targata Arctic Cooling. Un prodotto, anche questo, che si interfaccia con le nostre orecchie ma... a distanza. Si tratta infatti di un sistema di speaker audio 2.0 compatti che possono essere usati in mobilità con la massima comodità o che possono servire un normale desktop nel caso lo spazio a disposizione per le casse sia estremamente ridotto e non esigiamo prestazioni acustiche estreme.

Le casse si mostrano nitidamente già sulla confezione in cui sono racchiuse. Fanno parte del brand Arctic Sound anch'esse; l'Azienda ci permette di comprendere la collocazione d'uso del prodotto con la frase <<Enjoy music wherever you go!>>. In breve, queste casse permettono di ascoltare musica in mobilità.

Arctic_Cooling_Sound_S111

Niente fronzoli per il contenuto della confezione: oltre alle due casse audio troveremo i cavi per le connessioni necessarie atte a garantirne il funzionamento nonchè un breve manuale d'uso, quasi totalmente improntato su spiegazioni relative a tali connessioni.

Arctic_Cooling_Sound_S111


Rapidi cenni sulle caratteristiche di questo impianto audio. Si tratta di un sistema 2.0 basato dunque su due speaker, uno destro ed uno sinistro. Le casse vanno connesse al PC tramite il classico jack da 3.5mm verde di output audio.

Il controllo del volume, oltre che via software, è effettuabile agendo su una ghiera installata posteriormente sulla cassa destra.

Un giusto peso per ciascuna cassa, meno di 250 grammi; i "cubi musicali" misurano 7 centimetri di lato.

La potenza in ouput complessiva delle casse è pari a 4 Watt, 2W per cassa, RMS. L'impedenza ha classico valore da 4 Ohm mentre la risposta in frequenza varia tra i 50 Hz ed i 25KHz.

Arctic_Cooling_Sound_S111


Solitamente i sistemi speaker 2.0 ultraportatili vengono immaginati come dispositivi esili e supercompatti, dalle forme e prestazioni essenziali e ridotte all'osso. Ebbene, con gli AC S111 dovremo ricrederci sotto entrambi i punti di vista.

Osservandole da vicino, le due casse appaiono come due graziosi cubetti metallizzati dall'aspetto squadrato e smussato al contempo. Una linea decisamente grintosa, arricchita con il logo Arctic Sound bianco impresso su di esse e dagli speaker frontali con bordo nero.

Il peso delle casse è il giusto compromesso tra portabilità e stabilità sulla superficie d'appoggio che le ospiterà durante il loro funzionamento.

Arctic_Cooling_Sound_S111

Sul retro degli speaker notiamo le connessionicablate da effettuarsi: la cassa sinistra (L) va connessa unicamente alla destra (al connettore "left output" presente su quest'ultima). Infine, due cavi (USB e "audio IN"), sporgenti sempre dalla cassa destra (R) vanno connessi alla scheda madre del nostro PC. Rispettivamente, l'USB ad un connettore USB e l'"audio IN" al connettore audio output di colore verdino.

L'USB non realizza una connessione dati, ma unicamente elettrica: serve infatti a fornire alimentazione alle casse, che dunque non necessitano di ingombranti e fastidiosi trasformatori esterni per la connessione elettrica da rete 220V. Altrimenti, non si potrebbe parlare di trasportabilità!

Arctic_Cooling_Sound_S111

Una pecca di queste casse rappresenta l'assenza di una griglia protettiva frontale: la membrana, infatti, è totalmente esposta sebbene dal profilo leggermente rientrante rispetto alla superficie. Oggetti appuntiti (o comunque di generica forma) esercitanti una pressione neppure tanto forte su di essa potrebbero sfondarla senza grossi problemi. E' pur vero che una griglia frontale, specialmente se spessa, inficerebbe, seppur di poco, le performance audio del prodotto. Basta fare un po' di attenzione, tutto qua.

Arctic_Cooling_Sound_S111

La forma a cubo permette alle casse di adattarsi agli angoli più remoti; nessuna sporgenza particolare dal profilo e facilità di trasporto sono garantiti. La foto seguente mostra i tre connettori ai quali accennavo prima.

Arctic_Cooling_Sound_S111

Ottima l'idea di dotare la superficie d'appoggio degli speaker con quattro gommini agli angoli: maggior aderenza quando appoggiati su svariati tipi di superfici nonchè minor rischio di graffi nel caso di trascinamento sul piano di installazione.

Arctic_Cooling_Sound_S111


Cosa dire delle performance canterine di queste casse? Iniziamo basandoci su considerazioni oggettive: la risposta in frequenza. E' sicuramente più limitata rispetto agli auricolari in-ear di cui vi ho parlato qualche pagina prima. Dunque, le prestazioni ne risentono. In realtà è difficile comparare l'audio in cuffia con l'audio diffuso nell'ambiente in cui ci troviamo. In fondo le onde sonore pervengono ai nostri timpani con angolazioni diverse a seconda dei casi.

Le prestazioni delle casse, infatti, sono decisamente ottime. Di gran lunga migliori rispetto a sistemi 2.0 ultracompatti concorrenziali. Il loro punto di forza è duplice: bassi estremamente vigorosi a fronte di un prezzo d'acquisto davvero irrisorio. Unica piccola pecca riguarda gli alti: iniziano tuttavia a distorcersi leggermente soltanto quanto il volume è al 100%.

Globalmente, l'ascolto di musica è molto piacevole; l'audio è caldo e avvolgente, cristallino al punto giusto e poderoso. Il volume massimo è decisamente elevato, quasi impensabile per un prodotto alimentato via USB.

Il prezzo d'acquisto consigliato da Arcit Cooling è pari a 13,45€ IVA Inclusa. Praticamente nulla in relazione alle prestazioni offerte dall'apparato che, per questa serie di motivi, ottiene senza indugi il massimo punteggio da InformaticaEasy.net

 

award

 

In conclusione, un grazie particolare ad Arctic Cooling, nella gentile persona di Kei Chan, per aver messo a disposizione i sample oggetto di questa recensione.

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: