Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Cooler Master GX 750W: la prima recensione italiana del nuovo alimentatore
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Giovedì 18 Febbraio 2010 08:22
Indice
Cooler Master GX 750W: la prima recensione italiana del nuovo alimentatore
1) Introduzione, confezione e contenuto
2) Il GX 750W da vicino
3) Caratteristiche tecniche
4) Test sul campo e analisi dei risultati
5) Considerazioni finali e conclusioni
Tutte le pagine

Cooler Master GX 750W

A breve l'esordio sul mercato del Cooler Master GX 750W, un nuovo alimentatore di classe dal prezzo competitivo e dalle performance davvero promettenti. GX sta per "Gamer Xtreme": da ciò deduciamo la fascia mid/high-end in cui si colloca questo nuovissimo prodotto.


Sono disponibili da pochissimo sul mercato i nuovi alimentatori ad elevata efficienza energetica targati Cooler Master. Parliamo della serie GX (Gamer Xtreme), che attualmente si compone di tre modelli, differenziati a seconda del wattaggio: 550W (RS-550-ACAA-E3), 650W (RS-650-ACAA-E3) e 750W (RS-750-ACAA-E3).

Tutti gli alimentatori GX vantano la certificazione 80 Plus, hanno sei tipi di protezioni, una singola linea da 12V e tante altre caratteristiche tecniche interessanti che scopriremo a breve.

Ad InformaticaEasy.net il compito di recensire (è primo sito web italiano a farlo) il modello più prestante: il Cooler Master GX 750W.

Tali alimentatori non sono ancora disponibili sul mercato. Lo saranno infatti a partire dal prossimo marzo a prezzi molto competitivi, rispettivamente pari a 75€, 85€ e 99€.

Cooler Master GX 750W

Probabilmente alcuni di voi avranno notato su YouTube un video particolarmente singolare, nel quale veniva mostrato come un alimentatore Cooler Master GX (il modello da 750W) fosse in grado di gestire senza problemi l'avvio del motore di una MBW M3 da competizione. WOW!

 

Scatola nera con scritte in blu infuocato per il modello GX 750W. Nonostante particolarmente compatti nelle dimensioni (che si riflettono su quelle della confezione) gli alimentatori Cooler Master GX offrono ottime prestazioni.

Cooler Master GX 750W

Difficile non notare le certificazioni 80 Plus ed NVidia SLI Ready sul frontale della confezione, così come alcune tra le più interessanti caratteristiche di questo prodotto: una linea singola da 12V in grado di erogare fino a ben 60 Ampère, un'efficienza che si attesta intorno all'85% e garanzia pari a 5 anni.

Cooler Master GX 750W

Razionale il contenuto della confezione: oltre all'alimentatore, abbiamo a disposizione il cavo per connetterlo alla rete domestica da 220V, le quattro viti per il fissaggio al case, una card per la garanzia ed un libretto delle istruzioni multilanguage.

Cooler Master GX 750W


Misure compatte per il modello GX 750W; si tratta di un alimentatore che sicuramente offre più spazio libero nella zona in cui viene installato rispetto a prodotti concorrenziali proprio per la profondità inferiore alla media. La scritta "GX 750" sarà sempre visibile, anche una volta terminata l'installazione nel nostro case, poichè rivolta verso la paratia laterale dello chassis.

Cooler Master GX 750W

Ottima la qualità dell'assemblaggio; scocca robusta e leggera in nero lucido. Il lato opposto reca un adesivo con le specifiche di alimentazione dell'unità, oltre ad alcune raccomandazioni in fase di installazione e di utilizzo del prodotto.

Cooler Master GX 750W

La ventilazione dell'unità è assicurata da una ventola da 120mm posta sul lato inferiore che preleva aria fredda, la immette nell'unità e la smaltisce tramite la griglia posteriore integrata. Ovviamente, il nostro case dovrà essere provvisto di foro apposito alla base, in corrispondenza del vano alimentatore. Nel caso ne fosse sprovvisto, possiamo tranquillamente installare l'unità a "pancia in su".

Cooler Master GX 750W

Ulteriore cura nell'assemblaggio è stata riposta anche nella griglia di protezione della ventola. Quest'ultima, infatti, non rappresenta un elemento a parte installato tramite viti ma si tratta della medesima scocca intagliata con precisione affinchè assuma feritoie concentriche. Massima pulizia del design, zero sporgenze e viti ausiliarie, per minimizzare eventuali cause di vibrazioni durante il funzionamento dell'unità.

Cooler Master GX 750W

Purtroppo assente un cable management di tipo modulare, e questo si fa sentire ancor di più sul modello GX 750W poichè offre più cavi. Sbrogliando la matassa, riusciamo ad individuare tutte le tipologie di connettori che questo PSU firmato Cooler Master offre. In particolare, dalla foto sottostante possiamo scorgere: cavo ATX 24 pin, cavo di alimentazione della CPU a 4+4 pin, 4 cavi PCI-Express a 6+2 pin, 9 cavi SATA e 3 molex (più un connettore per floppy disk).

Cooler Master GX 750W

Cooler Master GX 750W


Progettata secondo le specifiche ATX 12V v 2.31, le ultime in ordine di tempo per quanto concerne gli alimentatori da Desktop, la serie Cooler Master GX, con un’efficienza dell’85%, è disponibile in tre differenti modelli rispettivamente da 550W (RS-550-ACAA-E3), 650W (RS-650-ACAA-E3) e 750W (RS-750-ACAA-E3), particolarmente indicati per i sistemi gaming di fascia medio/alta.

Una delle caratteristiche principali della serie GX è rappresentata dalla linea singola a 12V, che consente una maggiore stabilità e permette di supportare ottimamente i sistemi a doppia scheda grafica SLI oppure CrossFireX. La versione da 750W è certificata SLI e offre quattro connettori PCI Express.

  • Conforme con gli ultimi standard Intel ATX 12V V 2.31;
  • Linea singola +12V per le configurazioni SLI più esigenti;
  • Design ad elevata efficienza conforme ai requisiti 80 Plus (85% typical);
  • Ultra-silent grazie al controllo dinamico della velocità della ventola da 120mm;
  • Multiple protection design (OVP / UVP / OPP / OTP / SCP);
  • Elevata efficienza (MTBF>100,000 hours);
  • Double Layer EMI Filter: limita il "rumore" e danni all'end-user;
  • Grossi condensatori con hold up time >17ms (full loading);
  • PFC Attivo integrato con controller PWM combo (fattore PFC maggiore di 0.99, incremento dell'efficienza complessiva);
  • Trasformatore efficiente per ridurre le perdite di potenza della linea 5Vsb quando il sistema è spento e in modalità di sospensione;
  • Garanzia di 5 anni.

Per maggiori dettagli, vi rimando alla tabella completa delle specifiche tecniche che trovate di seguito, insieme ad uno schema relativo alla corrente erogata da ogni diverso tipo di tensione continua in output, nonchè potenze singole e combinate:

Cooler Master GX 750W

Concludo riportando uno schema realizzato da Cooler Master relativo alla componentistica interna. Innanzitutto, è necessario ricordare le sei protezioni presenti su questa unità: Over Current Protection, Over Voltage Protection, Under voltage Protection, Over Power Protection, Over Temperature Protection & Short Circuit Protection. Ciò contribuisce ad innalzare l'MTBF (Mean Time Between Failure) fino ad oltre 100.000 ore (che ha permesso all'Azienda di garantire tutti gli alimentatori appartenenti alla serie GX per ben 5 anni).

Per quanto riguarda infine l'analisi prettamente "hardware" del prodotto, da segnalare la presenza di un trasformatore efficiente che riduce le perdite di potenza sulla linea 5Vsb, una singola linea da +12V, controller combinato PFC Attivo / PWM per migliorare l'efficienza, condensatori con tempo di ritenzione superiore ai 17 milliseconti, protezione completa e controller intelligente della ventola, filtro EMI a doppio livello:

Cooler Master GX 750W


Diamo il via ai test, condotti tramite il software di monitoring delle tensioni OCCT. In particolare, sono state rilevate le tensioni di alimentazione della CPU nonchè quelle delle linee da 3.3, 5 e 12V. Piattaforma hardware utilizzata e dettagli sul test di seguito, nel titolo di ogni grafico:

Cooler Master GX 750W

 

Cooler Master GX 750W

 

Cooler Master GX 750W

 

Cooler Master GX 750W


Ottimi i presupposti della serie di alimentatori GX di Cooler Master. Il modello in prova, il più prestante della gamma, offre 750W ed anche in condizioni di forti stress non teme surriscaldamenti grazie all'ottima ventilazione interna assicurata dalla presenza di una potente ma silenziosa ventola da 12V, che non contribuisce molto all'incremento della rumorosità complessiva del sistema.

Grazie alle sei protezioni hardware offerte, il GX 750W offre massima stabilità e sicurezza in qualunque condizione operativa. Purtroppo assente un cable management di tipo modulare. Molto buoni i valori di tensione rilevati, forse un po' ballerini nelle linee +5V e +12V.

 

award

 

 

Commenti (5)add comment
223
Nicola87: ...
Mi spieghi perchè una singola linea da 12V è un bene? grazie lo sai che sono ignorante...smilies/grin.gif
1

febbraio 18, 2010
62
admin: ...
Ciao,
non è un bene nè un male. Sicuramente un bene dal punto di vista del prezzo, dato che non è necessario gestire più linee in parallelo nè bilanciare le richieste di corrente provenienti dai carichi cui il PSU è collegato (dunque circuitistica più snella). Tutta la corrente viaggia su un'unica linea, dunque, e non viene ripartita. In questo caso si rende però necessario un controllo a monte per evitare che eccessivi carichi gravino sul livello di tensione che potrebbe scendere vistosamente e causare blocchi di sistema o instabilità.

Paolo - Admin
2

febbraio 18, 2010
171
monk: ...
un buon ali ma c'è di meglio, costruito dalla seventeam, ottima review ciao!
3

febbraio 19, 2010
0
lamby: ...
meglio questo o l'ocz modxtreme??
4

agosto 28, 2010
0
Maurizio: ...
Ho questo ali da circa 2 anni e ha sempre funzionato bene in qualunque situazione.
Non ben capito la gestione del flusso d'aria. essendo montato nel mid-tower in alto, la ventola è rivolta verso il basso e soffia aria (calda) all'interno del case, facendo aumentare la temperatura, con conseguente aumento della velocità di rotazione della ventola e notevole rumorosità. Sarebbe stato + logico che la ventola aspirasse aria dall'interno e la buttasse fuori.
5

luglio 18, 2012

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.