Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

I 2000 MHz secondo Kingston: DDR3 HyperX Triple Channel
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Mercoledì 10 Febbraio 2010 08:13
Indice
I 2000 MHz secondo Kingston: DDR3 HyperX Triple Channel
1) Introduzione e confezione
2) I moduli da vicino
3) Gli scopi di questa recensione
4) Caratteristiche tecniche delle memorie
5) Test sul campo: comparativa e risultati ottenuti
6) Considerazioni finali e conclusioni
Tutte le pagine

Kingston HyperX DDR3 2000MHz CL8 6GB

Design e potenza bruta fuse in un kit di prestanti memorie DDR3 in TripleChannel per piattaforma Intel Core i7. Di seguito, una recensione completa sulle più veloci memorie RAM Kingston HyperX: 2000 MHz di frequenza e 6GB di capienza in abbinamento a timing molto spinti (CL8).


Continua con reciproco entusiasmo la collaborazione tra InformaticaEasy.net e Kingston. In questa recensione non tratterò di SSD, bensì di un componente le cui performance sono ugualmente cruciali per la reattività del sistema: le memorie.

Kingston nasce come produttore di memorie, per poi estendere la sua offerta ad SSD ed altri supporti di memorizzazione. Una tradizione pluriennale, quella delle DDR, che ha permesso all'Azienda di perfezionare le proprie tecniche di realizzazione dei moduli di memoria offrendo, nel tempo, soluzioni sempre più prestanti e competitive.

Ultimissima novità, nonchè occasione per far udire il ruggito di Kingston, i nuovi kit di memoria DDR3 in Triple Channel per Intel Core i7. Tali moduli afferiscono al brand HyperX, che ha subito un primo rinnovamento a metà Novembre 2008. Da poco tempo, Kingston ha ulteriormente aggiornato la linea di memorie DDR3 ad elevate prestazioni, offrendo nuovi kit di memoria.

A pochi mesi dal loro debutto in configurazione Dual Channel, un nuovo motore trainante ha guidato il mercato delle DDR3 verso nuovi orizzonti. Parliamo della piattaforma Intel X58 Express che, grazie all'adozione di una nuova microarchitettura di sistema, ha reso possibile l'utilizzo delle memorie Double Data Rate di terza generazione in configurazione a Triplo Canale. Infine, il calo dei prezzi di motherboard e CPU Intel Core i7 ha contribuito ad una diffusione ancora maggiore di tali moduli, con relativa diminuzione di prezzo.

Kingston logo

Grazie alla collaborazione con Kingston di cui sopra, e soprattutto tramite l'operato della gentile Alessia Brugora di Lewis PR (che mi ha lanciato, con impeto creativo, l'idea per questa review), mi è stato da poco recapitato un interessante kit DDR3 Triple Channel firmato Kingston HyperX: il modello più veloce e capiente. 2000 MHz di frequenza e 6GB di capienza.

Inutile negare che tale kit è riservato all'utenza enthusiast, quella cioè che non bada a spese per avere il massimo dal proprio sistema in termini di prestazioni. Per questo Kingston ha collocato il kit nella gamma HyperX "Performance", così come riportato dallo sticker sulla confezione.

Kingston HyperX DDR3 2000MHz  CL8 6GB

La confezione è di generose dimensioni, data l'altezza complessiva di ciascun modulo. Il sistema di dissipazione adottato da Kingston per queste RAM, come vedremo tra qualche pagina, è imponente quanto efficace. La parte anteriore del box è trasparente: appena portiamo a casa queste memorie potremmo dunque ammirarle sin da subito!

Cosa vi dicevo prima? Il kit recensito è il più potente offerto da Kingston. A testimonianza di ciò, lo sticker bianco presente sia su ogni modulo che sulla confezione stessa, sul lato. 6GB di memoria DDR3 da 2000 MHz ma soprattutto... solo CL8 !

Kingston HyperX DDR3 2000MHz  CL8 6GB


Disfiamoci della confezione e passiamo ad analizzare i moduli più da vicino. Spero che le foto rendano giustizia all'estetica dei moduli, davvero accattivante grazie ai possenti dissipatori passivi in colorazione blu metallizzato. Probabilmente, un PCB nero in stile Corsair avrebbe fatto ancor più bella figura =)

Ma ciò che conta è la sostanza, e questo kit Kingston ne ha da vendere. Di seguito vedete i tre moduli che compongono il kit: ciascuno è capiente 2GB e trova posto in uno dei sei slot (su alcuni modelli Gigabyte sono quattro) presenti sulla scheda madre.

Kingston HyperX DDR3 2000MHz  CL8 6GB

Form factor e PCB standard, tutto nella norma. Piacevolmente fuori norma, invece, il sistema di dissipazione di cui accennavo prima. 2 GHz di frequenza garantiti con 1,65V generano 1.8W di potenza, che in condizioni di full load estreme nonchè a causa di (seppur minime) fluttuazioni nell'alimentazione che perviene agli slot di memoria, possono facilmente aumentare.

Kingston ha dunque ideato un adeguato sistema di dissipazione per i moduli HyperX, che conta su un dissipatore in alluminio double side costituito da due blocchi monolitici accoppiati longitudinalmente rispetto al PCB dello stick di memoria.

Kingston HyperX DDR3 2000MHz  CL8 6GB

Ognuno dei due blocchi di dissipazione, che in fondo nel complesso non incrementano di molto lo spessore complessivo dei moduli di memoria, è finemente lavorato in modo da offrire, per metà della sua estensione, una vasta superficie dissipante fittamente lamellare, intagliata sia in lungo che in largo, in modo da incrementare al massimo lo scambio termico passivo con l'ambiente circostante.

Rispettando i parametri di default, i moduli vengono correttamente dissipati e risultano tiepidi al tatto persino in assenza di ventilazione attiva (creata da una ventola installata nei paraggi). Risulta tuttavia doveroso, per l'utente che pratica overclock ed overvolt al sistema ed in particolare alle memorie, curarsi di verificare la corretta dissipazione. Salendo di frequenza e soprattutto di tensione, il calore si fa sentire maggiormente. In ogni caso meno rispetto alle DDR2, grazie anche ai migliori dissipatori di cui queste DDR3 sono equipaggiate.

Kingston HyperX DDR3 2000MHz  CL8 6GB

Di grande effetto i loghi Kingston ed HyperX DDR3 stampigliati sugli sgargianti dissipatori metallizzati. In più, su un lato è presente un adesivo di geninità del prodotto che reca informazioni circa il modello preciso, la tensione operativa ed il serial number. La scritta "Warranty Void If Removed" parla da sè.

Kingston HyperX DDR3 2000MHz  CL8 6GB


Un paragrafo a parte meritano le argomentazioni sulla destinazione d'uso di questo kit e le motivazioni che mi hanno spinto a realizzare una review su un simile (potentissimo) prodotto.

Innanzitutto, è risaputo che, grazie alla nuova architettura Intel X58, il memory controller MCH è stato spostato direttamente all'interno della CPU e fa parte di quella parte del die di silicio che prende il nome di Uncore, la cui frequenza di clock dev'essere almeno doppia a quella delle memorie (non c'entra molto ma è sempre utile ricordarlo). Per una digressione più approfondita sulle DDR3 e su Nehalem, vi rimando a QUESTA recensione relativa alla scheda madre Gigabyte EX58 UD3R nella quale ho ampiamente discusso di tale microarchitettura.

Intel Core i7 gradisce ovviamente memorie DDR3 a Triplo Canale, tuttavia, di solito, oltre i 1333MHz di frequenza i vantaggi finali diventano esigui in quanto ad un incremento dei Megahertz dei chip di memoria corrisponde solitamente un generoso incremento dei timing, ovvero delle latenze. E' risaputo che a latenze più elevate corrispondono response-time, e dunque performance, peggiori.

Kingston, tuttavia, è riuscito a scindere questo binomio degenere, pensando ad un kit di memoria che, finalmente, offrisse frequenze di clock da urlo in abbinamento a timing più che accettabili. Obiettivo raggiunto grazie all'impiego, su questi moduli, di timing CL8, che solitamente vengono garantiti con DDR3 da 1333MHz.

A dire il vero è disponibile una versione del medesimo kit Kingston @CL9 ma, come vi ho premesso sin dall'inizio, ho voluto scegliere il meglio proprio per evitare di cadere nelle solite critiche della serie: della frequenza non me ne faccio nulla se ho timing a cinque zeri...

Il "normale" utente mid-end certamente saprà accontentarsi di kit di memoria DDR3 Triple Channel da 1333 o, al limite, 1600 Mhz. Questo essenzialmente per due ragioni. La prima, il costo. La seconda, l'esperienza di tuning da effettuare spesso nel caso si decida di installare memorie dalla frequenza di clock piuttosto spinta.

In questo articolo voglio cercare di mostrarvi che, sebbene i convenzionali kit assicurino già prestazioni eccellenti, delle DDR3 da 2000 MHz spaccano letteralmente ogni record. Non ne rivendico la reale necessità per ogni tipo di utente, ma ne consiglio l'acquisto da parte dell'utilizzatore finale che vuole davvero il massimo dalla propria piattaforma Nehalem, soprattutto quando considera pratiche di overclock che spingono la CPU ben oltre i 4 GHz. Nehalem, e presto Gulftown, sono CPU con molteplici core (8 e 12 logici, rispettivamente) che, soprattutto ad elevate frequenze, gradiscono memoria molto rapida.

Kingston HyperX DDR3 2000MHz  CL8 6GB


Il kit Kingston KHX2000C8D3T1K3/6GX, questo il Serial Number specifico del kit recensito, si compone di tre moduli di memoria SDRAM di tipo DDR3, caratterizzati da una frequenza massima operativa pari a 2000 MHz. Il modello testato offre una capacità complessiva di 6GB: ciò significa che ogni modulo è capiente 2GB (256M x 64-bit).

Ogni stick di memoria supporta Intel XMP (Extreme Memory Profiles), ciò significa che è possibile settare in maniera immediata tutte le feature del kit (tensione operativa, timing, frequenze) da BIOS semplicemente abilitando uno dei Profili rilevati. Sarà ovviamente nostra cura verificare che le impostazioni relative ad ogni profilo offerto corrispondano a quelle reali.

Tutti i moduli vengono preventivamente testati da Kingston per operare a frequenze di click DDR3-2000MHz in combinazione con timing davvero molto tirati, pari solamente a 8-8-8-24, e tensione di alimentazione di soli 1,65V. Difficile trovare di meglio.

I piedini con contatti dorati forniscono valore aggiunto al prestante kit, il cui SPD è programmato secondo gli standard JEDEC (DDR3-1333MHz, latenze 9-9-9 e 1.5V di alimentazione).

Installiamo subito le memorie nel sistema, configurandole ai loro parametri di fabbrica. L'utility CPU-Z ci mostra maggiori dettagli sui moduli nella tab SPD. Oltre alla dimensione di ogni stick di memoria, al produttore ed al serial number, vengono riconosciuti i profili JEDEC ed XMP nonchè riportati nella Timings Table in basso. C'è solo un errore di riconoscimento, ovvero l'ultima combinazione di frequenza e timing. Questi ultimi sono corretti, ma la frequenza è pari a 2000MHz e non 3500MHz come erroneamente riportato dal software.

Kingston HyperX DDR3 2000MHz   CL8 6GB

La tab Memory di CPU-Z mostra invece i valori attuali delle memorie. Riconosciute correttamente tipologia e capacità (6144MB di memoria DDR3) in triplo canale. Da evidenziare la frequenza del NorthBridge, o meglio dell'MCH dell'UnCore della CPU, pari a 4000 MHz ovvero il doppio rispetto ai 2000MHz delle RAM.

Durante le prove ho scelto di adottare un BCLK di 200 MHz, che ha dunque permesso alle memorie di lavorare a 2000 MHz tramite moltiplicatore x10. CPU-Z riporta la frequenza in Single Data Rate (1000 MHz) e dunque un rapporto FSB:RAM dimezzato. Timing correttamente impostati e riconosciuti: 8-8-8-24 @ 1T.

Kingston HyperX DDR3 2000MHz    CL8 6GB

CARATTERISTICHE TECNICHE:
  • Standard JEDEC - alimentazione 1.5V± 0.075V;
  • 667MHz fCK per 1333Mb/sec/pin;
  • 8 banchi interni indipendenti;
  • Latenza CAS programmabile tra i valori: 5, 6, 7, 8, 9, 10;
  • Posted CAS;
  • Additive Latency programmabile tra i valori: 0, CL - 2, CL - 1 clock;
  • CAS Write Latency(CWL) programmabile: 7(DDR3-1333);
  • Pre-fetch a 8 bit;
  • Differential Data Strobe bi-direzionale;
  • Autocalibrazione interna: Internal self calibration through ZQ pin (RZQ : 240 ohm ± 1%);
  • On Die Termination tramite pin ODT;
  • Periodo medio di refresh: 7.8us (TCASE<=85°C), 3.9us (85°C<TCASE<95°C);
  • Reset asincrono;
  • Form factor PCB: altezza 61,00 mm con dissipatore di tipo double side;
  • CL(IDD): 9 cycles;
  • Row Cycle Time (tRCmin): 49.5ns (min.);
  • Refresh to Active/Refresh Command Time (tRFCmin): 110ns;
  • Row Active Time (tRASmin): 36ns (min.);
  • Potenza operativa per ciascun modulo: 1,800 W
  • UL Rating 94 V - 0;
  • Temperatura operativa: da 0°C a 85°C;
  • Temperatura di storage: da -55°C a +100°C.

Prima di passare ai risultati dei benchmark, mi preme evidenziare la piattaforma di test utilizzata. Quella con memorie Kingston HyperX è basata su piattaforma Intel Core i7 920; la CPU è stata overcloccata a 200x18 = 3,6 GHz.

Sulla medesima piattaforma, a titolo di confronto, ho eseguito i medesimi test con un kit Corsair Dominator GT da 1600 MHz (anch'esso da 6GB di capienza ma 1600MHz di frequenza e timing CL8).

Infine, ho altresì voluto raffrontare i risultati di tali kit Triple Channel con quelli ottenuti da memorie in Dual Channel purchè DDR3. Nella comparativa ho dunque incluso kit takeMS da 1333MHz, GSkill da 1600MHz e CSX Diablo da 2000MHz. Tutti kit in DUal Channel, appunto. Ovviamente, in questo caso, la motherboard utilizzata è differente (una DFI LP DK P45 in abbinamento a CPU Intel E8400 alla medesima frequenza di clock) e ciò ci permette di estendere il raffronto non solo ad altre memorie, ma anche nei riguardi di architetture completamente differenti.

graf1

graf2

graf3

graf4

graf5

graf6

graf7


I benchmark parlano da soli e mostrano come l'upgrade ad una piattaforma TripleChannel, lasciando perdere per un attimo i costi, siano appaganti dal punto di vista oggettivo dell'incremento prestazionale che ne deriva.

Grandi numeri registrati dal kit Kingston HyperX da 2000Mhz, davvero significativi anche quando paragonati a kit simili ma da 1600MHz di frequenza (nel caso specifico, by Corsair).

Non mi è stato possibile tentare overclock sui moduli, quasi sicuramente a causa di una limitazione della motherboard utilizzata (Gigabyte EX58 UD3R). Aumentare la tensione a quasi 1,8V e i timing a 9-9-9-28, nonchè adeguare quella di UnCore e VTT non è servito a rendere il sistema stabile con frequenze di clock anche di poco superiori ai 2000MHz.

Attualmente il kit recensito (che ricordo essere il modello KHX2000C8D3T1K3/6GX) è reperibile su diversi store online ad un prezzo medio che si aggira attorno ai 300€. Difficile pretendere un costo inferiore da un kit al contempo estremamente capiente e velocissimo, al quale non mi resta che assegnare l'award di massimo punteggio:

award

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.