Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

HTPC High-End con l'Antec Fusion Remote Max - 4) Il case dall'esterno - Parte 2
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Venerdì 05 Febbraio 2010 08:16
Indice
HTPC High-End con l'Antec Fusion Remote Max
1) Introduzione
2) Confezione e contenuto
3) Il case dall'esterno - Parte 1
4) Il case dall'esterno - Parte 2
5) Il case dall'interno - Parte 1
6) Il case dall'interno - Parte 2
7) Caratteristiche tecniche e principali funzionalità
8) Cenni di installazione/configurazione e prova sul campo
9) Considerazioni finali e conclusioni
Tutte le pagine

La manopola presente sul case, al di sotto della serigrafia Antec sulla superficie in alluminio, è satinata a cerchi concentrici e dotata di un elegante bordo cromato. Il suo utilizzo è essenzialmente quello di controllo del volume.

Antec Veris Fusion Remote Max

Sul lato destro, invece, abbiamo a disposizione un display LCD integrato con ricevitore IR del telecomando e, al di sotto di esso, uno sportellino con relativo pulsante dietro al quale far corrispondere un lettore ottico da 5,25 pollici. Lo sportellino, anch'esso in alluminio, permetterà di non "guastare" l'estetica evitando di far sporgere la superficie anteriore del lettore ottico frontalmente.

Antec Veris Fusion Remote Max

Al di sotto del pulsante di espulsione dei dischi ottici (CD, DVD, BD e quant'altro, a seconda del tipo di drive che andremo ad installare), troviamo il pulsante di accensione, da utilizzare come alternativa al telecomando per il power-on a distanza.

Antec Veris Fusion Remote Max

Così come già accennato prima, la paratia superiore include abbondanti feritoie per l'ingresso di aria fresca, la cui inclinazione delle alette è stata appositamente progettata per garantire una direzione di flusso ottimale.

Antec Veris Fusion Remote Max

Eccoci ad esaminare la parte posteriore: classica, nei canoni di Antec, se ipotizziamo il case messo "in piedi". A partire da sinistra verso destra troviamo: una ventola preinstallata (anch'essa lavora nativamente in espulsione così come quella alla sua sinistra sulla paratia laterale). Al di sotto di tale ventola sono disponibili le feritoie per le uscite I/O posteriori della motherboard. Spostandoci più a destra possiamo notare 7 staffette PCI con griglia superiore per ottimizzare la ventilazione della/e VGA e, infine, il vano che ospita l'alimentatore.

Antec Veris Fusion Remote Max

Come da tradizione Antec, è presente sul lato posteriore una pulsantiera che permette di scegliere le velocità delle due ventole, potendo contare su tre profili (Low, Medium ed High) ed agendo in maniera indipendente per ciascuna delle due fan.

Antec Veris Fusion Remote Max

Capovolgiamo infine il case per un'analisi "a testa in giù". Risulta ora più chiaro capire i due filtri antipolvere a quali fori si riferissero (questi ultimi individuano le aree interne atte ad ospitare gli hard disk). Sul fondo del telaio, direttamente sotto lo scomparto HDD e dell’alimentatore, infatti, sono presenti alcune prese d’aria. L’aria fredda di raffreddamento defluisce intorno ai dischi rigidi, è successivamente convogliata nello scomparto della scheda madre ed espulsa per mezzo delle due ventole TriCool da 120 e 140 mm. Globalmente la parte inferiore del case risulta piutosto curata...

Antec Veris Fusion Remote Max

... ad eccezione dei due piedini d'appoggio posteriori in plastica gommosa anzichè eleganti così come quelli anteriori. Scelta sicuramente motivata dalla maggior stabilità che conferiscono al prodotto, poichè producono un notevole attrito con la superficie d'appoggio. In fondo, una volta installato, del case vedremo soltanto i due piedini anteriori.

Antec Veris Fusion Remote Max




Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.