chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Corsair Hydro Series H50 vs CoolIt Domino A.L.C. vs Thermalright IFX-14 - 10) Risultati dei test

Valutazione attuale: / 23
ScarsoOttimo 
Indice
Corsair Hydro Series H50 vs CoolIt Domino A.L.C. vs Thermalright IFX-14
1) Introduzione alla recensione-comparativa
2) Corsair H50: confezione e contenuto
3) Corsair H50: il sistema da vicino
4) Corsair H50: caratteristiche tecniche
5) CoolIt Domino: confezione e contenuto
6) CoolIt Domino: il sistema da vicino
7) CoolIt Domino: caratteristiche tecniche
8) Piattaforma e metodologia di test
9) Il Corsair e il CoolIt installati: foto nel case
10) Risultati dei test
11) Considerazioni finali e conclusioni
Tutte le pagine

Prima di passare ai grafici relativi alle temperature riscontrate nell'utilizzo dei dissipatori testati, è necessario spendere (ancora una volta!) qualche parola circa la configurazione di ventilazione utilizzata. Tratterò di seguito gli aspetti inerenti prettamente il dissipatore, relativi le diverse configurazioni scelte nell'ambito delle quali sono state effettuate le rilevazioni di temperatura:

  1. Thermalright IFX-14: 1 ventola centrale Nanoxia FX-12 2000 + 1 ventola posteriore, regolate dalla motherboard in PWM;
  2. Corsair Hydro Series H50: ventola radiatore @ 12V fissi (max) connessa tramite adattatore al PSU;
  3. Corsair Hydro Series H50: ventola radiatore regolata dalla motherboard in PWM;
  4. CoolIt Domino A.L.C. @ Max (ventola radiatore a velocità massima);
  5. CoolIt Domino A.L.C. @ Medium (ventola radiatore a velocità media);
  6. CoolIt Domino A.L.C. @ Low (ventola radiatore a velocità minima).

L'ordine dell'elenco appena menzionato rispecchia l'ordine riportato nei grafici sottostanti relativi alle temperature rilevate, in idle ed in full load, di ciascuno dei quattro core della CPU i7 920 (rispettivamente identificati con le sigle Core#0, Core#1, Core#2, Core#3). Le temperature, in gradi Celsius, sono state rilevate con il software CoreTemp, mentre lo stressing della CPU è stato affidato a Linx (che ha stressato tutti gli otto core logici).

Le temperature in idle ed in full load di tutti i quattro core della CPU sono state rilevate a quattro differenti frequenze: 2,6 GHz ; 3,2 GHz ; 3,6 GHz ; 3,8 GHz. Diamo ora la parola ai grafici:

 

Grafico1_________Grafico2

 

Grafico3_________Grafico4

 

Grafico5_________Grafico6

 

Grafico7_________Grafico8




Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: