chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

Noctua NH-C12P, alte performance e zero rumore - 2) Il dissipatore da vicino

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Indice
Noctua NH-C12P, alte performance e zero rumore
1) Introduzione, confezione
2) Il dissipatore da vicino
3) Caratteristiche tecniche
4) Installazione
5) Test sul campo
6) Conclusioni
Tutte le pagine

Visto da vicino, il dissipatore in un certo senso ci rassicura circa le performance in grado di offrire: le sei heatpipe e l'imponente superficie lamellare offrono un livello di dissipazione davvero efficace. Il tutto, in un'altezza di poco superiore ai 9 centimetri... Di seguito, diverse foto relative ad angolazioni diverse, tutte commentate, permettono di comprendere meglio la struttura del dissipatore.

Noctua NH-C12P

Un importante particolare del dissipatore riguarda la superficie lamellare dissipante, composta da fitte lamine in alluminio. Tali lamelle si trovano a circa 2mm l'una dall'altra: questo "spazio extra" che si viene a creare consente all'aria di attraversare meglio l'intero dissipatore e di raffreddarlo correttamente. Il distanziamento maggiore tra le lamelle è certamente un'ottima trovata; l'esatto contrario avviene sui dissipatori Thermalright, sui quali una corretta dissipazione avviene utilizzando una ventola assai potente, in quanto lo spazio tra le varie lamine in alluminio è nettamente inferiore. Il Noctua, invece, nonostante abbia le lamelle maggiormente distanziate, non ne ha certo sacrificato il numero: il dissipatore ha uno sviluppo orizzontale, quindi il fatto che sia più largo della norma non crea affatto problemi in altezza. 

Noctua NH-C12P

La base a contatto con la CPU è realizzata in rame ed esteriormente sottoposta a nichellatura. Stesso dicasi per le sei heatpipe, che connettono termicamente la base alla superficie lamellare dissipante. Oltre alle heatpipe, la base del dissipatore è coadiuvata anche da 15 lamine in alluminio non solo superiormente interconnesse alle heatpipe, ma anche a diretto contatto con la base stessa.

Noctua NH-C12P

Una visuale dall'alto del dissipatore: oltre alla fitta rete di lamelle dissipanti, notiamo come si diramano le sei heatpipe all'interno di esse. I lati, sia a sinistra che a destra, notiamo una interruzione, alle estremità centrali, delle lamine: ciò per facilitare la procedura di installazione sulla scheda madre, consentendo di utilizzare il cacciavite senza problemi.

Noctua NH-C12P

Osservando il dissipatore "da dietro" appaiono maestose le sei heatpipe, che sfruttano il trasferimento termico a partire dalla base e per tutta la sua intera larghezza. Mi preme richiamare l'attenzione su un piccolo ma importante particolare, effettivamente non molto lampante: le heatpipe penetrano la superficie dissipante lamellare ad altezza diverse; perchè questo sfasamento simmetrico? Questa tecnica consente di trasferire il calore in maniera più omogenea, a tutt'altezza, all'intera superficie dissipante: le heatpipe non sono situate tutte alla stessa altezza (misurata a partire dalla base), quindi ogni singola zona dell'intero spessore della superficie superiore riceverà in maniera omogenea il calore da smaltire.

Noctua NH-C12P

Un altro stratagemma per incrementare la dissipazione lo riscontriamo sempre nella superficie lamellare: ogni lamina, infatti, è dotata di un profilo superiore seghettato, in modo da aumentare la superficie di contatto con il flusso d'aria generato dalla ventola sovrastante.

Noctua NH-C12P

Senza ventola, il dissipatore è alto solamente 9 centimetri. Apparentemente non si direbbe: la struttura e la sua conformazione si traducono in un senso di robustezza, oltre a donare un aspetto massiccio al prodotto.

Noctua NH-C12P

Le sei heatpipe attraversano la base completamente, spuntando dalla parte opposta. Ai lati della base sono presenti quattro fori perimetrali (due per lato) che servono, come vedremo a breve, per il fissaggio del dissipatore alla sua staffa di ritenzione da installare sulla scheda madre.

Noctua NH-C12P

La base del dissipatore è molto planare: non è affatto convessa, e tale parametro risulta fondamentale per stabilire un contatto quanto più uniforme e completo con l'IHS della CPU. Osservando la base notiamo le lavorazioni a cui è stata sottoposta, che la rendono non perfettamente lappata ma costituita da piccoli microgranuli in evidenza, che servono ad aumentare la superficie di contatto con il processore sottostante.

Noctua NH-C12P

La foto seguente ci permette di osservare la vicinanza delle heatpipe alla CPU: la parte inferiore della base (la parte cioè interposta tra heatpipe ed IHS) è molto poco spessa, in modo che CPU e heatpipe entrino immediatamente a diretto contatto termico. Ben visibile l'intera superficie dissipante lamellare:

Noctua NH-C12P

Come accennato poc'anzi la base non è lappata a specchio ma dotata di microscalettature per incrementare la superficie globale di contatto con la CPU.

Noctua NH-C12P

La base è inoltre particolarmente ampia; per questo motivo, anche le nuove CPU Intel Core i7 Nehalem, dotate di IHS decisamente più esteso, potranno essere ottimamente dissipate.

Noctua NH-C12P

Il dissipatore è fornito con la ventola Noctua NF-P12, recensita da InformaticaEasy a QUESTO link. Non mi soffermo sulle caratteristiche tecniche della ventola, in quanto se n'è ampiamente parlato nella recensione appositamente realizzata.

Noctua NH-C12P

Con la ventola installata, il dissipatore raggiunge gli 11,4 centimetri di altezza. Non sarà certo un problema installare questo dissipatore anche nei case tower più compatti e poco profondi.

Noctua NH-C12P

Sebbene dalla foto non si noti, la ventola è fissata mediante due clip metalliche che bloccano il telaio della fan al dissipatore incastrandosi sui quattro fori realizzati sul telaio della ventola stessa. Le due clip vengono agganciate al dissipatore mediante le due apposite scanalature realizzate ai lati del blocco superiore dissipante.

Noctua NH-C12P

Il dissipatore è conformato in modo da ospitare una qualunque ventola da 120mm, nel caso in cui volessimo rimpiazzare quella fornita in bundle. La ventola copra totalmente la superficie dissipante, sia in lunghezza che larghezza. Di conseguenza, il flusso d'aria investe in maniera uniforme tutto il dissipatore. Forse superfluo ricordare che la ventola dovrà lavorare in immissione, ovvero indirizzare l'aria verso la CPU. In tal modo, anche il northbridge e la sezione di alimentazione della motherboard, oltre ai moduli di memoria RAM, riceveranno ulteriore aria.

Noctua NH-C12P



Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: