chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

La nuova Intel SmackOver2 integrerà un inedito chip

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

lucid hydra 100

Secondo alcuni rumor, Intel ha inserito nella prossima revision della sua scheda madre SmackOver 2 (basata su chipset X58 e quindi su architettura Nehalem) il chip Lucid Hydra. Grazie a tale componente sarà possibile sfruttare maggiormente configurazioni multi-GPU e trarre vantaggi nel 3D.

Il chip Hydra della Lucid Logic consente, in parole povere, di bilanciare in maniera intelligente il carico di lavoro gravante su più GPU presenti nel sistema. Hydra Engine è un piccolo chip ospitato sulla scheda madre che assorbe solamente 5W di potenza e non richiede un dissipatore. Fisicamente, si trova sul bus PCI-Express e logicamente tra il software DirectX (o OpenGL) e il drive del Bus PCI-Express. Il software intercetta la chiamate al sottosistema grafico e le smista in maniera intelligente al chip Hydra 100.  

E' ad esempio possibile affiancare una scheda video ATI 2600 ad una più recente 4850 e incrementare le performance complessive grazie all'Hydra Engine, che rileva dinamicamente il tempo di utilizzo della GPU e la memoria utilizzata, oltre alle texture presenti in memoria e la bandwidth dei pixel shader. Grazie a tali valori, è in grado di instradare dinamicamente le richieste di computazione tra le varie schede video presenti nel sistema, rilevandone a priori le potenzialità offerte e, di conseguenza, ripartendo adeguatamente il carico di lavoro. Ad esempio, se bisogna disegnare un milione di pixel per frame e la GPU1 è tre volte più potente della GPU2, il chip attribuirà 750.000 pixel alla GPU1 e i restanti 250.000 alla GPU2. Il tutto viene gestito in tempo reale.

lucid hydra 100

A differenza delle configurazioni CrossFire o SLI, i frame non vengono generati in maniera alternata dalle schede video, quindi come output non si hanno scene splittate, sebbene in alcuni casi il chip Hydra ricorre a questa tecnica. 

lucid hydra 100

Sebbene sia difficile da notare, nell'immagine appena inserita il display di sinistra sta effettuando il rendering del pavimento e di alcune finestre, mentre quello a destra si dedica alle finestre "rimanenti" (non elaborate dall'altra VGA)

Appena il rendering è completato, i pixel "grezzi" vengono re-inviati attraverso il bus PCI-Express per essere ricombinati in una GPU e spediti al monitor. Questa tecnica garantisce una bandwidth estremamente elevata, nettamente superiore a quella garantita dalle soluzioni SLI e CrossFire, poichè ogni frame è inviato una sola volta all'Hydra 100 e non ogni volta per ogni GPU. L'Hydra 100 supporta fino a 32linee PCI-Express 2.0, ed è possibile suddividere la banda in 2x16 o 4x8, quindi fino a 4GPU. Sarà in futuro possibile (appena vengono rilasciati i driver idonei) sfruttare 8 GPU utilizzando una configurazione di HD4870X2.

Il chip Hydra 100 dovrebbe essere disponibile a partire dalla fine di quest'anno, ma non si conosce il prezzo. La Lucid Logic non lo venderà direttamente, in quanto il chip sarà integrato sulle schede madri e venduto di produttori di motherboard (tra cui Intel). Se non si utilizza il PC per giocare, il microchip è di utilità trascurabile, mentre se i videogame sono la nostra passione, i benefici apportati dall'Hydra 100 si sentiranno eccome.

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: