chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !
REVIEW
Registrati
Reviews
Forum

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

La prima motherboard Asus Nehalem-ready

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

asus_i7_ready

Hardwarezone ha pubblicato qualche giorno fa un articolo inedito: pare infatti che Asus stia sviluppando una nuova linea di schede madri per i futuri sistemi Nehalem Bloomfield (ovvero i7); si tratta, in particolare, della serie P6T.

Riporto, di seguito, alcune parti dell'articolo di Hardwarezone, tradotte in italiano.

Con l'imminente rilascio della nuova piattaforma Intel X58, Asus ha consolidato i piani per la prossima serie di motherboard P6T. Specificamente progettate per garantire performance per colmare le nuove richieste di performance degli utenti, la Asus P6T Deluxe abbraccerà la nuova piattaforma Intel; e ciò significa cambiamenti significanti per quanto concerne il socket CPU, il chipset e i canali RAM DIMM. Un grosso passo avanti in termini di tecnologia; la P6T Deluxe garantirà bandwidth e storage maggiori oltre ad incrementare le performance complessive permettendo un overclock ancora più estremo.

La P6T Deluxe rappresenta la migrazione del chipset Intel verso il nuovo X58+ICH10R. Il successore del chipset X48 supporta 36linee, il che rende possibile sfruttare 4 slot PCI-E x16 funzionanti in modalità 8x. L'evoluzione del chipset permetterà anche l'installazione della prossima famiglia di CPU Intel, Nehalem, e permetterà di utilizzare le CPU Bloomfield a 1366pin con frequenze di clock di 2.66GHz, 2.93GHz e 3.2GHz (i primi esemplari Nehalem ad essere introdotti sul mercato). Il memory controller sarà integrato e supportà il tri-channel di DDR3 a 133MHz, mentre la cache L3 dovrebbe raggiungere gli 8MB. La memoria massima installabile sarà di 24GB con una bandwidth totale di 3200MB/s; è inoltre noto che la nuova piattaforma supporterà una nuova architettura di bus, il QPI che supporterà il doppio di bandwidth rispetto all'attuale FSB a 1600MHz. E la Asus P6T Deluxe supporterà ovviamente tutti questi nuovi standard e feature.

Ma la novità assoluta, a mio avviso la meno prevista, consiste nel fatto che la P6T incorporerà un controller SAS (Serial Attached SCSI) che permetterà di utilizzare hard disk SAS. Questi dischi, funzionanti a velocità di rotazione nettamente maggiori (15K solitamente), permettono transfer rate e tempi di accesso ridotti rispetto ai "normali" HDD SATA e il controller SAS integrato nella nuova motherboard Asus eviterà l'acquisto di un controller ausiliario SAS. Addirittura, un HDD SAS garantisce un miglioramento di performance del 39% circa rispetto ad un RAID0 di hard disk SATA ospitato sull'ICH10R.

Migliorie introdotte anche sul fronte della gestione dell'alimentazione: la Asus P6T introdurrà un design con alimentazione a 16 fasi, oltre ad utilizzare un vero e proprio regolatore hardware per garantire la potenza necessaria al sistema in modo efficiente. La P6T richiederà meno potenza, opererà a temperature più basse e garantirà maggiori performance - a vantaggio di una stabilità e salvaguardia maggiori di componenti come CPU, RAM e la stessa motherboard.

La P6T integrerà la DTS SURROUND SENSATION ULTRAPC TECHNOLOGY, una tecnologia proprietaria Asus per garantire un audio di livello professionale.

Non sono ancora disponibili review di tale motherboard, ma solo qualche foto foto dal sito ocxtreme.org, che riporto di seguito:

asus_p6T

Ecco il northbridge: l'X58 con il die allo scoperto:

x58

Tre scatti alla zona socket; imponente la sezione alimentazione:

socket_1366

socket_1366

socket_1366

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: