Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!

Devi prima registrarti per poterti iscrivere ad una newsletter.
No account yet? Register

Statistiche

statistiche contatore

Siti Amici

G.Skill, Corsair, Mach Xtreme, OCZ, Transcend: novità SSD dal CeBIT
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Martedì 09 Marzo 2010 08:29

CeBIT 2010 SSD

Al CeBIT appena conclusosi si sono distinti, perlomeno relativamente alla propria offerta SSD, diversi produttori. In particolare, G.Skill, Corsair, Transcend nonchè la "newest entry" Mach Extreme. Soluzioni particolarmente aggressive e transfer rate ai limiti della banda SATA.

Sono diverse le Aziende che in occasione del CeBIT di Hannover di quest'anno hanno presentato una nuova gamma di SSD. Tutti praticamente "identici", ovvero caratterizzati dal medesimo controller SandForce S12xx che assicura transfer rate decisamente superiori se comparti a quelli caratterizzanti le rispettive generazione precedenti.

Iniziamo con G.Skill, produttore di memorie ed SSD hi-end, che ha mostrato in fiera diversi nuovi kit di memoria DDR3 spinti fino a 2200MHz ed oltre, nonchè un nuovo brand di SSD, denominati Phoenix, basati sul nuovo controller by SandForce.

GSkill Phoenix  SSD

La nuova linea di prodotti è frutto di un lavoro diretto con SandForce, famoso produttore di microprocessori per SSD. In particolare la nuova serie SSD Phoenix integra la serie di controller SandForce SF-12xx, che fornisce elevate eprformance nella scrittura e nella lettura di piccoli file nonchè stabilità operativa ottimale. I drive saranno presto disponibili sul mercato con capacità di 50GB, 100GB, 200GB e 500GB.

GSkill Phoenix SSD

 

Anche le unità SSD Corsair Force utilizzando un processore SandForce SF-1200, erogando velocità di lettura di 280 MB/sec e velocità di scrittura di 260 MB/sec.

Questi SSD portano quasi in saturazione la banda offerta dalla tecnologia SATA II grazie a transfer rate elevatissimi derivanti proprio dall'utilizzo congiunto del processore SSD SF-1200 con la memoria flash MLC. La tecnologia DuraClass di SandForce garantisce inoltre un numero di cicli di scrittura e funzionalità di correzione degli errori difficilmente superabili dalla concorrenza.

“Le unità SSD della serie Force sono le unità più veloci mai lanciate da Corsair,” ha commentato Kevin Conley, vice presidente del reparto Engineering di Corsair. “Siamo rimasti estremamente colpiti dalle innovazioni del processore SSD di SandForce durante il periodo di collaborazione con loro e siamo impazienti di poter offrire ai nostri clienti queste unità a stato solido dalla velocità a dir poco sbalorditiva.”

Corsair  Force Series SSD

Le unità SSD della serie Force sono disponibili con capacità pari a 100 GB e 200 GB e supportano il comando TRIM di Windows 7, che aiuta a mantenere costanti le prestazioni dell'unità durante tutto il suo ciclo di vita.

“Il processore SSD SF-1200 di SandForce sfrutta una tecnologia d'avanguardia per la gestione delle memorie flash, consentendo l'utilizzo di unità SSD dall'affidabilità e dalle prestazioni senza precedenti,” ha dichiarato Thad Omura, vice presidente del reparto Marketing di SandForce. “È stato un grande piacere lavorare a stretto contatto con Corsair e introdurre sul mercato questa innovativa tecnologia in grado di soddisfare le esigenze di progettisti, rivenditori e appassionati.”

Queste unità saranno disponibili per l'acquisto da parte dell'end-user entro due settimane.

 

Merita menzione anche Mach Xtreme Technology, una nuova Azienda nata solamente ad inizio 2010 che offre da poco i primi prodotti SSD (nonchè memorie RAM). La gamma di prodotti è in continua espansione, tuttavia al momento MX ha svelato la prima serie di dischi a stato solido, la MX-DS da 2.5 pollici. Anch'essa basata su memorie MLC e controller SandForce SF1222.

Stavolta le velocità di lettura e scrittura sono rispettivamente pari a 250MB/s e 230MB/s, mentre il massimo numero di operazioni al secondo raggiunge quota 30000 IOPS. Basso consumo energetico (0.5W in stand-by e 2.3W in attività) e ottima durata nel tempo (parametro MTBF pari a 1,5 milioni di ore) caratterizzano questi nuovi SSD che verranno offerti in capacità da 100GB e 200GB.

Mach Xtreme MX-DS Series SSD 100GB

Garanzia pari a 2 anni e servizio "after-sales" completano il tutto. Mach Xtreme ha fornito i seguenti parametri tecnici ufficiali; probabilmente, a breve, verranno resi disponibili ulteriori dettagli su queste unità:

  • 2.5” SATAII (2.6) MLC Solid State Drive
  • Max. Read Performance up to 250MB/s (100G/200G)
  • Max. Write Performance up to 230MB/s (100G/200G)
  • Life expectancy: 1.5 million hours MTBF
  • Sustained Write up to 130MB/s and max. I/O per second of 30,000IOPS
  • Power consumption: idle 0.5W / active 2.3W
  • Capacity: 100GB (MXSSD2MDS-100G) and 200GB (MXSSD2MDS-200G)
  • Warranty: 2 Years

Mach Xtreme MX-DS Series SSD 100GB

 

Stessa storia per OCZ, che ha mostrato al CeBIT i suoi nuovi drive SSD con controller SandForce. Si inizia con l'Agility 2, che usa interfaccia SATA II e memorie MLC NAND, caratterizzata da velocità di 275MB/s e 265MB/s in lettura e scrittura. Gli IOPS per scrittura a 4K random raggiungono quota 10.000. Agility 2 sarà offerto in tagli da 50GB, 100GB, 200GB e 400GB.

Oltre ad Agility 2, troviamo la linea Vertex LE, e sebbene non sia stato mai ufficialmente annunciato, questo drive è stato il primo SSD SandForce che l'Azienda ha mostrato sul mercato. OCZ ne ha assemblati 5000 esemplari in edizione limitata (LE sta infatti per "Limited Edition") e appena saranno tutti venduti non ne produrrà più. In questo caso, le velocità di lettura e scrittura scendono a 270MB/s e 250MB/s; 15.000 gli IOPS in scrittura random 4K. Capienze pari a 100GB e 200GB.

Troviamo infine i Vertex 2, sempre su interfaccie SATA II e chip di memoria MLC NAND. A differenza di Agility 2 (basato su un più economico e quindi più lento controler Sandforce), la linea Vertex 2 è più prestante. Le velocità massima in read e write raggiungono quota 280MB/s e 270MB/s, mentre gli IOPS random @ 4K salgono a 20.000. Diverse le capacità offerte (50GB, 100GB, 200GB e 400GB); prezzi (ma questo è un rumor) forse simili a quelli dei vecchi Vertex.

OCZ SSD Sandforce

 

Concludiamo con Transcend, che ha annunciato un’importante riprogettazione dalla famiglia di SSD da 2,5”: migliorati dal punto di vista del case esterno, i nuovi solid state drive firmati Transcend sono resi ancor più affidabili e sicuri rispetto ai tradizionali hard disk grazie a numerosi elementi distintivi.

Studiate per assicurare elevati livelli di qualità, le nuove versioni degli SSD SATA e IDE da 2,5” vantano innovative caratteristiche antieffrazione incorporate, l’ologramma anticontraffazione del logo Transcend e sigilli antimanomissione. Questi nuovi particolari assicurano all’utente finale che il prodotto non sia mai stato manomesso o aperto da terzi e altre persone non autorizzate, a garanzia di un’ulteriore qualità ed autenticità dell’SSD.

Transcend SSD  25

Oltre a prevenire le manomissioni, i nuovi SSD di Transcend presentano un design semplice dalla finitura lucida, arricchito da motivi decorativi unici per distinguere tra diversi modelli: gli SSD SATA Ultra Series, ad esempio, si differenziano da quelli standard, completamente neri, per un complesso motivo a losanghe, mentre il pannello frontale degli SSD IDE è individuato da vivaci motivi a quadri. Realizzati in materiale plastico di alta qualità che assicurara la massima durata nel tempo, i rinnovati case pesano meno rispetto agli originali, risultando perfetti per i leggerissimi e compatti notebook e netbook di ultima generazione.

Come tutti gli SSD di Transcend, anche le versioni aggiornate offrono velocità di accesso immediate, ampia capacità di archiviazione, massima affidabilità, consumi contenuti e un’eccellente resistenza agli urti. Grazie alle elevate performance e alle nuove caratteristiche antimanomissione, gli SSD SATA e IDE da 2,5” di Transcend offrono numerosi vantaggi per pressoché qualsiasi tipo di computer, assicurando al contempo livelli di qualità molto buoni.

Transcend SSD 25

Commenti (4)add comment
0
Nicola.87: ...
mamma mia che casino, quà tutti propongono 1000 linee con 1000 nomi diversi...2 cose non mi sono chiare: le unità che montano un controller SandForce hanno tutte il SandForce 1200 a parte il vertex LE che ha un SandForce 1500 (o quasi)?

chi è il nuovo re del mercato come raporto qualità-prezzo? smilies/grin.gif (sempre l'itel x25-m?)
1

marzo 09, 2010
62
admin: ...
Si solitamente SF1200 tranne rare eccezioni non sempre comunicate/segnalate dalle Aziende. Sarebbe interessante vedere se il Corsair Force può competere con gli SSD Intel, ma ahimè sarà volontà di Corsair inviarmi o meno tale sample per offrirvi una recensione (e la vedo dura).

Paolo - Admin
2

marzo 12, 2010
0
Nicola.87: ...
perchè gli altri dai per scontato che siano inferiori all'intel?

Io per ora so che di superiori all'intel X25-M ci sono i VERTEX LE (e i rispettivi rimachiati)...però costano!

Sugli altri non mi è chiara la questone...
3

marzo 13, 2010
62
admin: ...
Non do nulla per scontato, anzi smilies/wink.gif
Su carta, l'Intel X25-E è stato superato dal nuovo Micron RealSSD. Su carta, appunto. Mancano riscontri tangibili, ovvero prove e riprove con software di benchmarking smilies/smiley.gif

Paolo - Admin
4

marzo 13, 2010

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Copyright © 2009 InformaticaEasy. Tutti i diritti riservati.
E' vietata la riproduzione di qualunque contenuto del sito senza aver richiesto autorizzazione.
  Le recensioni e gli articoli sono scritti e di esclusiva proprietà di Paolo Vinella; se presenti su altri siti/forum, sono stati inseriti dallo stesso
 
Sito realizzato e gestito da Paolo Vinella.