chiudi

Non sei ancora registrato? Cosa aspetti, corri a farlo QUI !!

LOGIN / JOIN !

Translate!

English Chinese (Simplified) French German Japanese

Newsletter: iscriviti!




Visits counters

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi856
mod_vvisit_counterIeri3142
mod_vvisit_counterQuesta settimana14621
mod_vvisit_counterScorsa settimana19802
mod_vvisit_counterQuesto mese81508
mod_vvisit_counterScorso mese80257
mod_vvisit_counterGlobali5920396

Siti Amici

Apple WWDC 2012: iOS6, MacBook Pro Retina display, Mappe, Mountain Lion

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Apple_WWDC_2012

Inedito MacBook Pro Retina display con CPU Quad-Core Ivy Bridge, nuovo sistema operativo mobile iOS6, l'esclusivo servizio mappe/navigazione GPS e l'annuncio ufficiale del debutto di OS X Mountain Lion. Ecco tutto ciò che c'è da sapere sull'evento Apple WWDC 2012 di ieri sera.

Ad aprire la scena della World Wide Developers Conference edizione 2012, firmata Apple, stavolta è... Siri. L'assistente vocale Apple dà il benvenuto ai presenti, mostra alcune schermate su un iPhone proiettato verso la platea, e ironizza sui codename dei sistemi operativi mobile della concorrenza (Google, ndr). Un entrée che termina con un sentito ringraziamento verso i partecipanti: "You guys rock!".

Apple_WWDC_2012_foto24

E' Tim Cook, CEO di Apple, il primo "umano" sul palcoscenico di questa WWDC 2012. Un record che inizia dai biglietti di partecipazione: esauriti in tutto il mondo già dopo 1 ora e 43 minuti. E' il 23° Keynote per Apple.

Apple_WWDC_2012_foto24

Per questo WWDC Apple ha impiegato 1000 dei suoi ingegneri: la sede principale in Cupertino è rimasta parzialmente chiusa per il week-end precedente.

Si inizia con un po' di statistiche: 225.000 iPad venduti, 650.000 applicazioni sull'AppStore per un totae di 30 miliardi di download e 5 miliardi di dollari di compensi complessivi per gli sviluppatori derivanti da tali App. E' un'economia che opera in 120 Paesi nel mondo, e da oggi Apple ne estende il raggio d'azione ad altri 32. 400 milioni di account utente sull'App Store.

Agli sviluppatori, il keynote dedica uno spot video di apertura di ringraziamento, mostrando al pubblico spettatore alcuni attimi della quotidianità di questa gente, i momenti in cui hanno concepito le proprie idee divenute Apps di successo. E' un piacere notare che, tra essi, compare l'italiano Giovanni Luca Ciaffoni, sviluppatore di Ariadne GPS. Un video che ripercorre gli animi di developers da tutto il mondo: non solo Italia ma anche India e molti altri Paesi.

Apple_WWDC_2012_foto24

Questo keynote è incentrato sull'annuncio di cambiamenti nella linea notebook MacBook nonchè nuove versioni di Mac OS X ed iOS. Nulla che i rumors non avessero perlomeno accennato.

Macbook Air

I nuovi MacBook integrano la terza generazione di CPU Intel i7, aka Ivy Bridge. Processori dual-core fino a 2GHz di frequenza, portati dalla tecnologia Turbo Boost fino a 3,2GHz. Fino ad 8GB di memoria DDR3 da 1600MHz e sezione grafica più potente del 60%. Infine, storage affidato ad SSD fino a 512GB di capienza massima. Confermato inoltre l'USB 3.0.

La FaceTime camera diventa HD (720p), per videochat più nitide.

Il MacBook Air sarà offerto in versioni da 11 pollici e 13 pollici, con feature leggermente variabili come riportato di seguito:

Apple_WWDC_2012_foto24

Apple_WWDC_2012_foto24

MacBook Pro

I nuovi MacBook Pro integrano anch'essi Ivy Bridge. Processori dual-core fino a 2,7GHz di frequenza, portati dalla tecnologia Turbo Boost fino a 3,7GHz. Fino ad 8GB di memoria DDR3 da 1600MHz e sezione grafica più potente del 60%. Da segnalare l'uso della scheda video Nvidia GeForce GT 650M con nuova microarchitettura Kepler e fino ad 1GB di memoria video. Ovviamente, supportato altresì l'USB 3.0.

Varianti da 13 pollici e 15 pollici, con configurazioni hardware leggermente diverse come riportato nella tabella seguente:

Apple_WWDC_2012_foto24

Apple_WWDC_2012_foto24

...un nuovo modello: la vera Next Generation dei MacBook Pro

Segue l'annuncio di un nuovo modello, immortalato inizialmente sotto un telo nero di "suspance". Apple lo definisce come "Il più bel computer che abbiamo mai creato. Così sottile, sembra non abbia neppure porte di I/O. E' più sottile dello spessore di un dito, un passo enorme in avanti di ingegnerizzazione. Una sorta di iPad-laptop".

Si tratta di un modello della serie MacBook Pro, ed è il più leggero mai concepito, con solamente 0,71 polici di spessore (1,8 centimetri): tanto quanto il MacBook Air. Munito di un Retina display da 15,4 pollici e una incredibile risoluzione di 2880x1800 pixel e densità effettiva di ben 220dpi, ottenendo di fatto il primato di notebook dal display più risoluto al mondo.

Apple_WWDC_2012_foto24

Il sistema operativo Mac OS X è stato appositamente aggiornato per supportare il nuovo display, incluse le app Mail, Safari, iMovie ed iPhoto - a breve un aggiornamento specifico per Aperture e Final Cut Pro. L'aggiornamento riguarderà ovviamente anche App sviluppati da terzi, come Adobe Photoshot, AutoCAD, nonchè videogame tra cui Diablo 3.

Apple_WWDC_2012_foto24

Non è solo il display a stupire, ma anche l'hardware di questo prodotto. Un lavoro di ingegneria incredibile, un design hardware che è stato inventato da zero e dominato dalla presenza di una batteria dalla capacità molto elevata per tenere a bada le richieste energetiche non indifferenti di questo hardware.

Apple_WWDC_2012_foto24

CPU da 2,7GHz e turbo Boost a 3,7 GHz - con la differenza che stavolta parliamo di un QUAD CORE, il più veloce processore Core i5 mobile che Apple abbia potuto adottare al momento. SSD fino a 768GB di capienza, RAM DDR3 da 1600MHz fino a 16GB, nuovamente la Nvidi GeForce GT 650M.

L'autonomia dichiata per questo prodotto è pari a 7 ore (30 ore in standby) e resta di fatto inalterata nonostante l'uso di un display estremamente risoluto che richiede assorbimenti energetici di norma molto elevati.

Le connessioni di I/O includono lettore di schede di memoria, HDMI, due USB 3.0, connettore di alimentazione MagSafe , Thunderbolt e jack per cuffie.

Completano la dotazione una tastiera retroilluminata, trackpad multi-touch, doppio microfono Bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11n. Ovviamente videocamera anteriore Facetime in HD.

Si tratta di un prodotto di fascia altissima del mercato, destinato agli appassionati e progettato per assicurare elevate performance in mobilità. Un grado di miniaturizzazione in termini di spessore di cotanto pregio è stato possibile grazie ad un dissipatore ultracompatto, una scheda madre progettata nei minimi dettagli ed un display più sottile grazie all'unione dello strato in vetro protettivo con il display vero e proprio.

Ecco una sintesi della dotazione hardware base di questo prodotto. Offerto a ben 2199$. Un prezzo sensato in funzione della normale politica di prezzi Apple mixata, stavolta, ad un prodotto che può vantare peculiarità uniche non reperibili in nessun altro prodotto simile attualmente in commercio.

Apple_WWDC_2012_foto24

OS X Mountain Lion

Segue l'annuncio di Mountain Lion, il successore di Lion che ha venduto 26 milioni di copie coinvolgendo il 40% dell'utenza Mac in soli 9 mesi: un tasso di adozione nettamente superiore se comparato con Windows 7.

Apple parla di più di 100 nuove feature; tra le principali vengono evidenziate:

  • iCloud implementato nativamente;
  • Tre nuove applicazioni: Messages, Reminder e Notes (in pieno stile iOS). La prima permette di rispondere ad un messaggio dal proprio Mac mentre il suono di ricezione viene percepito sul proprio MacBook, mentre Notes supporta anche immagini e link;
  • feature "Documents in the Cloud";
  • SDK per sviluppatori che possono già interfacciarsi con Pages, Numbers, Keynote - Preview e TextEdit;
  • Una dock in vetro aggiornata, così come lo sfondo di default;
  • Un centro notifiche praticamente identico a quello offerto da iOS 5 insieme a banner relativi ad eventi che necessitano di mostrare finestre pop-up, incluso Twitter;
  • Dictation, presente di default e funzionante in qualunque applicazione come ad esempio Microsoft Word;
  • Links: una funzionalità che permette di condividere contenuti multimediali presenti nel roprio Mac in diverse applicazioni. Via email, messaggio, Twitter, Flickr e così via. Anche tale feature proviene in tutto e per tutto da iOS.

Apple_WWDC_2012_foto24

Merita menzione particolare Power Nap, una nuova tecnologia inglobata in OS X ch perette di far eseguire al proprio computer Apple il lavoro "sporco" mentre è in ibernazione. Ad esempio, aggiornamenti/sincronizzazioni dei dati e backup. Sarà supportato solamente sul MacBook Air (seconda generazione) e sul modello MacBook Pro con display Retina.

Finalmente introdotto AirPlay nativamente, così come il Game Center, con supporto a videogame testa-a-testa o multiplayer tra piattaforme - solo Apple, s'intende...

Tante le altre feature elencate rapidamente: Mail VIP, Launchpad search, lista di lettura offline di pagine web e... per la prima volta, feature specifiche per la Cina!

Apple_WWDC_2012_foto24

Infatti, il nuovo OS X porta con sè un metodo di input di caratteri cinese più facile e immediato, un dizionario cinese rivisitato e supporto al motore di ricerca Baidu nel browser web.

Mountain Lion inizierà ad essere presente sugli scaffali a partire dal mese prossimo - luglio 2012. Costerà 19,99$ per chi passa da Lion/Snow Leopard e l'upgrade kit consentirà di aggiornare tutti i propri dispositivi.

Un nuovo Safari

Nuovo motore JavaScript per la versione rinnovata del broswer web di Apple, Safari. "Il motore più veloce fra tutti". Una nuova feature, iCloud Tabs, sincronizza cronologia e segnalibri tra i propri dispositivi Apple, sia computer che iPad/iPhone/iPod Touch.

Apple_WWDC_2012_foto24

Tabview è una nuova modalità grafica di visualizzazione di tutte le tab correntemente aperte (con visualizzazione dei rispettivi cntenuti in tempo reale) nel browser che appare quando si fa uno zoom out dal trackpad.

iOS 6

Si inizia con un po' di statistiche: ben 365 milioni gli iDevice venduti fino a fine marzo 2012; circa l'80% di essi include già iOS 5 al suo interno. Una percentuale drasticamente diversa da quel 7% di utenti Android che al momento è in grado di giovare dell'ultima versione Ice Cream Sandwich. iMessages fino ad oggi ha totalizzato 140 milioni di utenti e 150 miliardi diesaggiinviat. L'applicazione Twiter, già inglobata in iOS 5, è triplicata in termini di utilizzo tra gli iUsers.

E' ufficialmente giunto il momento dell'annuncio del tanto atteso iOS 6. Più di 200 nuove feature, tra cui un Siri estremamente rivisitato e in grado di fornire molte più feature al suo utilizzatore. Ad esempio, possibilità di chiedere informazioni sul mondo dello sport estremamente dettagliate, guardare trailer di film, lanciare gioci e applicazioni, così come ricevere dettagli sui punti di ristoro più vicini, ordinati in base a criteri come distanza, pietanze offerte e valutazioni dei clienti. Se l'attività lo permette (ovvero supporta OpenTable) è possibile direttamente da iPhone prenotare un tavolo.

Una nuova feature, Eyes Free, permette di includere nelle auto di alcuni dei principali produttori (tra cui Audi, BMW, GM, Mercedes, Toyota, Honda) un pulsante dedicato sullo sterzo alla cui pressione è possibile risvegliare Siri per richiedere informazioni vocali senza distogliersi dalla guida.

Apple_WWDC_2012_foto24

Siri diventa inoltre disponibile per molte altre geolocalizzazioni, tra cui l'Italiano - 15 in totale le nuove lingue supportate. Inoltre, Siri raggiunge il nuovo iPad. Ma non l'attuale iPad 2, il precedente iPad di prima generazione e smartphone diversi dall'iPhone 4S.

Altra novità che merita menzione è l'integrazione completa con Facebook, esattamente come fatto con Twitter in iOS. Ora il popolare social network potrà interagire con la rubrica indirizzi, con iTunes, il Game Canter, Safari il centro notifiche, posti sulle mappe, la possibilità di caricare foto nativamente. In particolare, è ora possibile dal centro notifiche inviare immediatamente un post su Twitter o Facebook. Sull'App Store è possibile mettere "mi piace" agli applicativi di proprio interesse e vedere se i nostri amici concordano oppure no.

Apple_WWDC_2012_foto24

Apple_WWDC_2012_foto24

Piccolo aggiornamento per l'applicazione telefono: sono stati aggiunti i pulsanti "rispondi con messaggio" o "ricordami più tardi" relativamente ad una chiamata in arrivo. Funzionalità utili nel caso siamo impegnati e non possiamo impugnare il telefono per ricevere una chiamata in quell'istante. E' possibile impostare un set di messaggi di risposta automatica predefiniti, da richiamare con un semplice tap.

Introdotta la funzione "Non disturbare", posta nelle impostazioni generali di iOS, che permette di disabilitare le notifiche sia visive che sonore.

Apple_WWDC_2012_foto24

FaceTime è stato ufficialmente abilitato anche su rete 3G. Abolita, dunque, la limitazione di utilizzo esclusivamente su rete WiFi.

Anche Safari per iOS vede piccole migliorie, tra cui la lista di lettura offline, le tab di iCloud e finalmente la possibilità di eseguire l'upload di foto locali su siti web (ad esempio, siti di image hosting).

Apple_WWDC_2012_foto24

Nasce Photo Stream, una sorta di social networking fotografico by Apple che permette di scegliere alcune tra le proprie foto e condividerle con i propri amici, che potranno così commentare ed esprimere dei propri pareri.

Apple_WWDC_2012_foto24

Nell'applicativo Mail sono state aggiunte le funzionalità VIPs (evidenziazione di email provenienti da particolari contatti) e rese user-friendly le funzionalità di inserimento foto e video direttamente dalla schermata di composizione del messaggio. E un graditissimo pull per aggiornare i messaggi.

Apple_WWDC_2012_foto24

Passbook è un piccolo nuovo applicativo in cui raccogliere pass, card di negozi, documenti di viaggio e applicazioni per i biglietti del cinema. Con una piacevole funzione: quando la geolocalizzazione rileverà la nostra prossimità al negozio cui afferisce quella determinata carta, la "estrarrà" dal portafoglio virtuale e la mostrerà a disposizione nel centro notifiche.

Apple_WWDC_2012_foto24

Grande novità riguarda poi le mappe... addio a Goodle Maps. Apple offrirà delle mappe differenti, molto dettagliate, che forniranno diverse informazioni come incidenti in tempo reale, e navigazione turn-by-turn con GPS. Offriranno la possibilità di proporre all'utente percorsi alternativi e più rapidi, saranno visibili in tempo reale anche dalla schermata di blocco e integreranno a tutto tondo Siri, al quale porre domande del tipo "Tra quanto la stazione di rifornimento più vicina?", "Quanto manca alla destinazione?".

Apple_WWDC_2012_foto24

La funzione Flyover permette inoltre di restituire all'utente una magnifica panoramica 3D di città in giro per il mondo. Si tratta, nel complesso, di un applicativo che include tutto ciò che Google ha da offrire attualmente con il suo Navigator su Android, portato però ad un livello forse leggermente più raffinato, soprattutto per quanto concerne la navigazione GPS assistita e l'integrazione con un assistente vocale.

Apple_WWDC_2012_foto24

iOS6 sarà disponibile per iPhone 3GS e successivi, iPad (ma solo seconda e terza generazione) ed iPod Touch di quarta generazione. Sarà disponibile agli sviluppatori a brevissimo (rispetto all'ora di stesura di questo articolo).

 

 

Considerazioni e conclusioni

Sicuramente il nuovo MacBook Pro Retina display ha rappresentato la novità principale e più saliente di questo WWDC 2012: sebbene alcuni rumor avessero rivelato dei dettagli, immaginare un notebook così sottile, prestante e con un display dalla risoluzione spaventosamente elevata non è sicuramente cosa ovvia e scontata.

Relativamente ad iOS6 solamente minor improvements. Sul lato software mobile, è l'applicativo mappe a dominare la scena, mentre il sistema operativo per iPhone, iPad ed iPod Touch potrebbe essere definito come una minor release. Perchè quindi sprecare il numero 6? Un iOS 5.5 avrebbe suonato probabilmente meglio...

Interessanti le novità implementate su Mountain Lion. Nulla di completamente nuovo nè rivoluzionario, molte funzioni prelevate da iOS, migliorate ed inserire in ambito essenzialmente notebook.

Nulla iPhone 5 per questa presentazione: si attende ormai Settembre per questo evento che, probabilmente, avrebbe segnato una enorme differenza se anticipato in un momento come questo nel quale la concorrenza è più agguerrita che mai, persino per Apple...

Tim Cook, durante questo WWDC 2012, si congeda così: <<Only Apple could make such amazing hardware, software, and services. We are so proud of these products. They are perfect examples of what Apple does best. Ultimately, it's why people come to work at Apple, and with Apple. To create products that empower people. To make a difference. The products we make, combined with the apps that you create, and fundamentally change the world>>.

Commenti (0)add comment

Scrivi commento
più piccolo | più grande

busy

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: